Reggio: controlli dei carabinieri nella locride, 6 denunce

6 denunce il bilancio degli ultimi giorni di servizio svolti dai carabinieri del gruppo di Locri nel territorio di competenza, che incide sulle compagnie di Roccella Jonica, Bianco e la stessa Locri

CarabinieriIn Caraffa del Bianco (RC), i Carabinieri della locale Stazione, a conclusione delle mirate verifiche avviate a seguito della denuncia sporta presso quel Comando Arma da un 59enne di Samo, titolare di azienda agricola operante nel comprensorio, hanno deferito in stato di libertà per introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo un allevatore 39enne di Africo, responsabile di aver fatto pascolare abusivamente, nei terreni dell’impresa agricola del denunciante, un branco di bovini che, a seguito di accertamenti esperiti presso l’Azienda Sanitaria – Servizio Veterinario di Reggio Calabria, è risultato essere di sua proprietà.

In Ferruzzano Marina (RC), i Carabinieri della Stazione di Bruzzano Zeffirio, a conclusione di ulteriori accertamenti avviati in ordine alla situazione alloggiativa dell’edilizia residenziale pubblica nella giurisdizione di competenza, nel corso dei quali sono stati sottoposti a controllo 41 alloggi, identificati 103 occupanti degli stessi e già segnalate in stato di libertà 7 persone – di cui 6 per furto aggravato di energia elettrica ed uno per invasione di terreni o edifici – hanno denunciato in stato di libertà per il reato di invasione di terreni o edifici una coppia di coniugi di 33 e 31 anni, risultati occupare abusivamente, dal 2009, un alloggio popolare ubicato in Ferruzzano Marina (RC) assegnato ad una donna deceduta nel 2007, non riconsegnato al Comune in qualità di proprietario e dallo stesso non riassegnato.

In Bianco (RC), i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un veterinario 37enne del posto, per aver omesso di comunicare il cambio della località di detenzione del proprio fucile semiautomatico cal. 12, risultato, a seguito di controllo, custodito presso l’attuale abitazione di residenza. Nella medesima circostanza l’uomo è stato deferito anche per porto abusivo d’armi in quanto, circa 2 settimane fa, senza essere in possesso del titolo autorizzativo al porto, scaduto nel 2011, aveva eseguito il movimento dell’arma – sottoposta a sequestro dai militari operanti – presso l’attuale dimora.

In Agnana Calabra (RC), i militari della locale Stazione, a conclusione di accertamenti, hanno deferito in stato di libertà un 54enne di Siderno, responsabile, in qualità di custode, di aver utilizzato l’autovettura già sottoposta a sequestro amministrativo il 4.11.2014 dagli stessi militari.
Il veicolo è stato affidato in custodia giudiziale.

In Roccella Jonica (RC), i Carabinieri del locale N.O.RM. – Aliquota Radiomobile, a conclusione di accertamenti, hanno deferito in stato di libertà per sottrazione di cose sottoposte a sequestro e guida senza patente, un pregiudicato 26enne di Ardore, sorpreso, durante un controllo, alla guida di autovettura già sottoposta a sequestro amministrativo per mancanza di copertura assicurativa, e sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita.
Il mezzo, all’atto del controllo ancora non coperto da assicurazione obbligatoria, è stato sottoposto a sequestro ed affidato in custodia giudiziale.