Reggio, una cittadina a StrettoWeb: “non sono razzista ma bisogna mettere un freno all’arrivo dei migranti”

Una cittadina di Reggio si rivolge a StrettoWeb: “non c’e semaforo, supermercato, centro commerciale e perfino parcheggi che non incontri un exstracomunitario a chiedere l’elemosina”

La Presse/Reuters

La Presse/Reuters

E’ stanca una cittadina di Reggio C.R. nel vedere migranti in giro per la città a chiedere l’elemosina o ad “inventarsi” parcheggiatori (abusivi) e si rivolge con uno sfogo a StrettoWeb: “mi rivolgo a voi perchè vorrei che si ponesse più attenzione a cosa accade nella nostra città riguardo gli immigrati. Non c’e semaforo, supermercato, centro commerciale che non incontri un extracomunitario a chiedere l’elemosina“. Continua la lettrice: “due domeniche fa recandomi in un negozio della città un ragazzo di colore mi indicava il parcheggio vuoto dove sostare ed io generosamente gli ho regalato qualche centesimo; poco più là c’era un altro ragazzo finto parcheggiatore che pretendeva anche lui l’elemosina iniziando a borbottare perchè non avevo intenzione di dargli denaro. E’ una situazione folle e ingestibile, non sono razzista ma bisogna mettere un freno. E’ opportuno che si prendessero provvedimenti e che si mettesse un pò di ordine in città”.