Reggio: chiusa la sessione invernale dell’Accademia del Tempo Libero. Al via quella estiva

Sta per chiudersi la sessione invernale 2014 -2015 per l’Accademia del Tempo Libero di Reggio Calabria

20140927_184431-1024x576Sta per chiudersi la sessione invernale 2014 -2015 per l’Accademia del Tempo Libero di Reggio Calabria. Domenica 14 giugno ultima serata presso la sede dell’Auditorium Zanotti Bianco, con il concerto dell’Orchestra giovanile del sodalizio “Corde Libere”, diretta dal M° Alessandro Calacaramo, seguito da un filmato sull’astronomia. Ed intanto si tirano le somme di un anno intenso, il quindicesimo, caratterizzato da musica, arte, balli, tradizioni, viaggi, degustazioni, sport e quant’altro possa coinvolgere la mente e lo spirito dei soci. Si chiude in attivo, dunque, il “bilancio culturale”, per una stagione carica e avvincente che ha visto avvicendarsi sul palcoscenico dell’Auditorium persone e personaggi, artisti e professionisti in una serie di appuntamenti che hanno coinvolto i soci e talvolta l’intera città. Come è avvenuto per il concerto “Un abbraccio in musica”, organizzato in occasione della Settimana Nazionale Contro il Razzismo, alla quale l’Accademia ha aderito con entusiasmo. Grande successo ha riscosso il Corso Gratuito per Badanti che ha contato ben 60 iscritti di ogni nazionalità, che ha fornito gli strumenti per una più corretta assistenza delle persone anziane, grazie all’apporto di medici, insegnanti di lingua italiana, infermieri, farmacisti. Il corso si è concluso con una vera e propria cerimonia, durante la quale i partecipanti hanno voluto esprime tutta la propria gratitudine attraverso un momento di condivisione che si è concretizzato in canti, balli e assaggi di prodotti etnici, per una serata dal sapore multiculturale, nel corso della quale ogni partecipante ha offerto uno spaccato della propria cultura. Grande novità di quest’anno: l’Accademia esce dalla propria sede per coinvolgere i giovani. Il Liceo Scientifico Volta apre le proprie porte al convegno “L’anima, la musica, la legalità nello sport” per parlare agli studenti di argomenti molto delicati quali il doping, il simbolismo sportivo, l’importanza aggregativa dello sport di squadra, con un grande ritorno in termini di soddisfazione, grazie alla positiva risposta dei ragazzi.
Poi l’appuntamento con le ricorrenze importanti quali la Grande Guerra del 15 -18. Due incontri: il primo, “La Grande Guerra”, condotto da rosetta Basile Rognetta e Maurizio Bascià, che ne hanno curato i testi, i racconti storici e i filmati d’epoca, e poi un gruppo di cantori della Vallata del Gallico si è esibito nei canti della guerra. Bersaglieri e Marinai in divisa, per il secondo appuntamento dedicato alla ricorrenza, condotto da Piero Morabito. Si apre con un significativo “Silenzio militare”, per proseguire con il Coro “Canta e cunti” dell’associazione, diretto da Marinella Rodà, che ha evocato i canti del tempo.
Molti autori e titoli per il teatro: Edoardo de Filippo, La mattinata di un giovane proprietario terriero, La locanda di Donna Lella, e tanto altro per il gruppo teatrale di soci “Raccolti e indifferenziati”, guidato da Antonia Rigo Festini.
E poi, ancora, presentazioni di libri a cura di Mimma Gurnari, sfilate, viaggi a cura di Erina Bova, la befana per i piccoli, il vernacolo, incontri di medicina a cura di Celestino Giovannini, proiezione di film , gruppi di animazione e ricreazione a cura di Nino Romeo. Tutte realizzazioni possibili grazie all’apporto dei soci, in particolare Elena Romeo, Salvatore Marrari, Marina Amedeo e Vittorio Parrino che attivamente lavorano per la riuscita delle iniziative. Così si chiude la stagione, ma non l’anno! L’Accademia, per il secondo anno consecutivo, prosegue la sua attività all’aperto, in una location estiva, presso Circolo Windsurf dello Stretto. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.accademiadeltempolibero.it “Sono felice di questo successo – ha affermato la presidente Silvana Velonà – vedere come l’Accademia sia cresciuta in questi 15 anni costituisce un incoraggiamento ad andare avanti su questa strada. La nostra forza è la coesione, lo spirito di amicizia col quale realizziamo le nostre attività. In particolare, sono lieta di annunciare che torna, a grande richiesta, l’estate dell’Accademia, per la quale abbiamo in serbo veramente tante interessanti iniziative”.