Reggio, catturato 75enne ricercato da 4 mesi per atti osceni in luogo pubblico

L’uomo è stato riconosciuto colpevole dei reati di atti osceni in luogo pubblico e porto di oggetti atti ad offendere

Cama PasqualeI Carabinieri della Stazione di Marina di Gioiosa Jonica hanno arrestato il catturando Cama Pasquale, 75enne reggino, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso lo scorso 13 febbraio dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria – Ufficio Esecuzioni  Penali, dovendo espiare una pena residua di 2 mesi, 15 giorni di reclusione e 50,00 euro di multa, poiché riconosciuto colpevole dei reati di atti osceni in luogo pubblico e porto di oggetti atti ad offendere, commessi in Reggio Calabria il 26.4.2010.

In particolare, i militari, durante un servizio perlustrativo, insospettiti dall’atteggiamento del soggetto, notato a bordo della propria autovettura Fiat 600 ferma in sosta lungo quella Via Mistia, lo hanno sottoposto a controllo, appurando l’esistenza del citato provvedimento, pendente da circa 3 mesi. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Locri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Mandante per ivi scontare la citata pena. Inoltre:

-     durante un servizio di controllo alla circolazione stradale, un 31enne del luogo è stato sorpreso alla guida di un ciclomotore sprovvisto di patente in quanto revocata con provvedimento prefettizio nel dicembre 2014. Il mezzo è stato posto sotto sequestro;

-     è stato denunciato un 45enne del luogo, responsabile di aver omesso di comunicare all’autorità la variazione del luogo di detenzione della propria pistola regolarmente detenuta;