Reggio: arrestato uno scafista dello sbarco di migranti del 12 giugno

A conclusione di serrate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, nella decorsa notte, la Squadra Mobile ha fermato uno scafista

Migranti (5)A conclusione di serrate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nel territorio dello Stato italiano, nella decorsa notte, la Squadra Mobile reggina ha fermato uno scafista dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano 85 dei 193 migranti sbarcati al porto di Reggio Calabria nel pomeriggio di ieri, 12 giugno, dalla nave della Marina Militare “Driade”. Si tratta di TABU Omar, ventitreenne proveniente dal Togo. Al predetto sono state contestate anche le aggravanti di aver sottoposto i migranti a pericolo di vita ed a trattamento inumano o degradante. Proseguono le indagini per l’identificazione degli organizzatori, dei finanziatori e degli altri complici del traffico di esseri umani.