Reggio, approvato il progetto per ammodernare l’A3 tra Campo Calabro e Santa Caterina [DETTAGLI]

Reggio, ecco il progetto dell’ultimo tratto dell’A3 tra Campo Calabro e Santa Caterina: un intervento molto importante

autostradaIl Cda di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di manutenzione straordinaria del tratto dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria compreso tra lo svincolo di Campo Calabro (escluso) e lo svincolo di Santa Caterina (incluso), dal km 433,765 al km 442,077″. Lo riferisce un comunicato dell’azienda. “Anas potra’ cosi procedere – prosegue il comunicato – ad attivare la relativa gara di appalto, a seguito della quale si potra’ poi dare avvio ai lavori. Il progetto approvato prevede i lavori di messa in sicurezza della tratta autostradale, consistenti in particolare nell’innalzamento dei livelli di sicurezza stradale attraverso la sostituzione delle barriere di sicurezza esistenti, nella nuova segnaletica orizzontale e verticale, nei nuovi impianti di illuminazione degli svincoli, nel rifacimento delle opere di regimentazione idraulica, nel risanamento della soletta degli impalcati e dei giunti, nella ripavimentazione della piattaforma stradale con asfalto drenante e nell’installazione di pannelli fonoassorbenti per la mitigazione acustica”. “L’intervento – riporta ancora la nota – e’ uno stralcio dei lavori del Macrolotto 6, che risulta gia’ aperto al traffico sull’intera estensione tra i km 423,300 e 433,765, dallo svincolo di Scilla allo svincolo di Campo Calabro (incluso). L’importo complessivo del progetto oggi approvato ammonta ad oltre 58 milioni di euro e il tempo di esecuzione e’ stimato in circa due anni.

a3Il tratto oggetto dell’intervento e’ quello terminale dell’A3, lungo circa 9 chilometri che si sviluppa all’interno del tessuto urbano della citta’ di Reggio con la presenza di numerose opere d’arte, tra cui 7 viadotti, 1 galleria naturale, 2 gallerie artificiali e 4 svincoli (Arghilla’; Gallico; Reggio Calabria Porto e Santa Caterina). I viadotti e le gallerie sono tutte realizzate con carreggiate separate, esclusa una delle due gallerie artificiali. Alle principali opere si aggiungono anche opere minori, come attraversamenti del corpo stradale (scatolari o ponticelli) per uso idraulico o stradale, 3 cavalcavia ed 1 passerella pedonale. La sezione stradale attuale e’ composta da due carreggiate da 8.50 metri circa, ciascuna composta da due corsie di marcia della larghezza di 3,50 metri. Il tracciato attuale non presenta significative tortuosita’ e le carreggiate autostradali sono affiancate e complanari.

autostradaIl tratto e’ caratterizzato da un elevato flusso veicolare connesso al traffico gravitante sull’Area metropolitana di Reggio – e’ detto inoltre nel comunicato – a cui si aggiungono gli spostamenti provenienti e diretti verso l’area ionica della provincia, che si intensifica notevolmente durante il periodo estivo per i transiti veicolari diretti o provenienti dalla Sicilia. I lavori saranno eseguiti su una carreggiata alla volta consentendo il traffico sulla carreggiata opposta dove sara’ predisposto il doppio senso di circolazione. Le attivita’ di cantiere si svolgeranno suddividendo l’intera tratta in 3 tronchi principali realizzati in successione. Il primo tronco dal Km 0 al km 2,550 dove le opere principali presenti e oggetto di intervento sono: il viadotto Fiumara di Catona; il viadotto Fortezza di Catona; il sottovia dello svincolo di Arghilla’ e due sottovia adiacenti al km 1,975. Il secondo tronco, compreso tra i km 2,550 e 7,200, comprende 3 viadotti (Fiumara di Gallico, Piana di Gallico e Torbido), 2 svincoli (Gallico e Porto) e le gallerie Scaccioti e Montecorvo. Il terzo ed ultimo tronco e’ compreso tra gli svincoli di Reggio Porto e S. Caterina. Le opere principali presenti sono: la galleria artificiale Pentimele e i viadotti Cavaleone e S. Caterina.