Reggina, trionfo da libro cuore. Venerdì la finale con il Novara per uno scudetto storico (e non solo…)

Reggina, dopo la vittoria sulla Salernitana 3-1 oggi pomeriggio nella semifinale del Campionato Allievi di Lega Pro, venerdì sera alle 19 la finalissima contro il Novara in diretta su RaiSport2

reggina allieviUna grande impresa, un trionfo da libro cuore. Una pagina di storia senza precedenti per tutto il calcio calabrese. La Reggina è in finale nel Campionato Allievi di Lega Pro: venerdì 19 giugno alle ore 19:00 in diretta su RaiSport2 si giocherà la possibilità di vincere lo scudetto vinto lo scorso anno dal Prato, due anni fa dall’AlbinoLeffe, tre anni fa dal Frosinone. Sarebbe il primo scudetto della storia amaranto.

La partita di oggi: Reggina-Salernitana 3-1

reggina salernitana allievi

La vittoria della Reggina è stata pienamente meritata: una grande prestazione dei ragazzi e soprattutto una serie di mosse azzeccate da parte di mister Domenico Zito, che dopo un primo tempo di sofferenza ha adoperato alcune sostituzioni che hanno dato alla squadra un assetto migliore. Dopo l’iniziale vantaggio firmato da Colica, i campani hanno pareggiato con Ciuccio. Ad inizio ripresa il meritato vantaggio amaranto con Puntoriere, poi nel finale il gol del definitivo 3-1 firmato Gjuci che si conferma uno dei migliori prospetti, dopo essersi messo in evidenza addirittura con i professionisti in Lega Pro (quest’anno 10 presenze e un gol decisivo che ha regalato 3 punti fondamentali alla squadra per raggiungere la salvezza).

Quel filo che lega Reggina e Torino

christian vieriOggi è anche il giorno in cui il Torino è tornato a vincere lo scudetto del campionato Primavera, per la prima volta dopo 23 anni: era il 28 giugno 1992 quando i granata festeggiavano il trionfo del tricolore più prestigioso dei tornei giovanili e lo facevano al Vecchio Comunale di Reggio Calabria, dopo una partita epica, conclusa con il risultato di 3-4 grazie ad una tripletta di un giovanissimo Bobo Vieri. Era la Reggina di Belmonte, Campolo, Cozza e Di Sole. Corsi e ricorsi storici, oggi il Torino torna a vincere il campionato Primavera e la Reggina conquista l’occasione per portare a casa quello scudetto sfuggitole 23 anni fa.

Dopo 4 anni dalla semifinale playoff, ancora una volta Reggina-Novara…

novara regginaReggina e Novara adesso, seppur in un torneo giovanile, tornano ad incontrarsi con una posta in palio altissima dopo la semifinale playoff di serie B nel 2011 quando con due pareggi (0-0 al Granillo, 2-2 al Piola con gol di Rigoni al 90°) i piemontesi eliminarono gli amaranto e poi battendo il Padova in finale, furono promossi in serie A. Adesso i ragazzini del Sant’Agata hanno l’occasione di vendicare quella bruciante sconfitta, loro che vivono prima di tutto da tifosi della Reggina al punto che ieri sera prima della semifinale odierna hanno rinnovato il gemellaggio tra le due tifoserie insieme agli avversari della Salernitana (qui il video).

Una storia da libro cuore

reggina 03Una favola da libro cuore per la Reggina dei bravi ragazzi, che stanno mettendo in mostra tutti quei valori che la società amaranto vuole trasmettere ai più piccoli nella fase di formazione. Un percorso che coinvolge oltre 250 ragazzini al Centro Sportivo Sant’Agata, un’eccellenza che di anno in anno sforna talenti di pregevole caratura prima di tutto umana, poi anche sportiva. E la squadra, guidata da mister Domenico Zito, oltre ad essere una vera rappresentanza del territorio reggino in tutte le sue componenti (da dirigenti a guida tecnica fino ai calciatori), è composta da elementi classe 1999 (sono ben 16 su 23), un anno più piccoli dei calciatori di tutte le altre squadre del torneo che sono nati nel 1998.

scudettoE domenica c’è la Supercoppa…

La posta in palio della finale di venerdì alle 19 non è, appunto, solo lo scudetto. Chi vincerà la partita rimarrà altri due giorni a Chianciano per disputare domenica 21 giugno la Supercoppa italiana degli Allievi, tra la vincente dello scudetto degli Allievi di serie A e B, e appunto la vincente dello scudetto Allievi di Lega Pro. Da un lato Reggina-Novara, dall’altro Roma-Empoli. Stasera, infatti, la corazzata Roma ha battuto il Milan 3-2, mentre l’Empoli ha avuto la meglio sull’Inter 4-3 ai alci di rigore. La Roma è certamente la squadra più temibile dopo una stagione incredibile: 24 vittorie e 2 pareggi nelle 26 partite della regular season, poi due vittorie e una sconfitta nel girone della fase finale, oggi la vittoria 2-3 su un Milan molto ben attrezzato. La Reggina, oltre a vincere lo scudetto, può regalarsi quantomeno una passerella di grande prestigio, ovviamente non per fare solo da comparsa.