Una reggina indignata scrive a StrettoWeb: “mi costringono a vergognarmi di essere nata in questa città”

Reggio: una cittadina esasperata scrive a StrettoWeb

via marina reggio dall'altoUna lettrice di StrettoWeb, Carmen, ci scrive esasperata in merito alla condizione in cui versa la città di Reggio Calabria negli ultimi mesi, toccando vari aspetti.  Carmen ci scrive “sperando che il mio messaggio possa arrivare a tutti, dalla gente importante come Sindaco, assessori e consiglieri, alle persone comuni e semplici come me che solitamente non vengono prese in considerazione. Sono indignata – continua Carmene a volte mi vergogno anche di essere una cittadina di Reggio. In questa città ricca di cose da dare nessuno pensa di migliorare quel poco che abbiamo ma bensì si pensa ai soldi e al potere. È una città dove nessuno pensa che fino a poco tempo fa eravamo sommersi dalla spazzatura, dove le strade sono completamente distrutte, dove non esistono quasi più parcheggi liberi poiché sono tutti a pagamento, dove nelle case ogni sera va via l’acqua e solo chi ha la possibilità di mettere una cisterna può concedersi una doccia, altrimenti bisogna arrangiarsi come si può”.

Reggio Calabria dall'altoBen poco importa il miglioramento di Piazza Duomo e la chiusura del Lungomare la domenica, ben poco importano le promesse che poi non vengono mantenute” afferma ancora Carmen. “Sono già passati 7 mesi dalle ultime elezioni regionali e ancora tutti coloro che hanno fatto da scrutatori e presidenti aspettano il pagamento, forse i soldi ad essi destinati hanno fatto un’altra fine. Non abbiamo spazi verdi la dove i bimbi potrebbero giocare, non abbiamo nulla che possa invogliare i giovani ad occupare il proprio tempo, non c’è nulla di veramente bello creato realmente per i cittadini, si parla di progresso ma progresso di cosa?”.
Corso Garibaldi (7)“I monumenti nuovi? Le piazze ristrutturate? La pavimentazione del corso Garibaldi? La pista ciclabile? No…non è questo che conta. Invito coloro che sono al ‘potere’ di risolvere quelli che sono realmente i problemi della città di Reggio Calabria e dei suoi cittadini. Qualche ora fa è andata via l’acqua nel centro storico, caro Sig. Sindaco almeno abbiate la compiacenza di avvertire tramite i mass media prima di farla chiudere” conclude Carmen.