Reggina, il Presidente Foti a Roma per la riunione del consiglio direttivo della Lega Pro. Trattativa con gli australiani in stand-by

Reggina, il Presidente Foti è partito per Roma e domani parteciperà a Firenze alla riunione del consiglio direttivo della Lega Pro in cui si dovranno assumere una serie di decisioni importanti

LaPresse/Garbuio

LaPresse/Garbuio

Il Presidente della Reggina Lillo Foti è partito oggi pomeriggio con un volo per Roma da dove domani si dirigerà a Firenze, per partecipare all’importante riunione del consiglio direttivo della Lega Pro. Foti prenderà parte alla riunione del consiglio direttivo nel ruolo di coordinatore della “Commissione consultiva per le riforme”. Sarà una riunione molto importante in cui ci sono da stabilire tanti paletti importanti in vista della prossima stagione, che potrebbe iniziare in anticipo (forse già subito dopo Ferragosto) in vista dell’Europeo 2016 che obbligherà tutti i campionati a finire in anticipo rispetto al solito.

LaPresse/Cafaro Gerardo

LaPresse/Cafaro Gerardo

Tra gli argomenti più importanti all’ordine del giorno c’è il codice di autoregolamentazione per le iscrizioni al prossimo campionato dopo che oggi la federazione ha stabilito le quote del “fondo perduto” per i ripescaggi. Nella riunione, Foti sosterrà le esigenze di rinnovamento del sistema già evidenziate negli ultimi tempi, a maggior ragione alla luce delle note e più recenti notizie di cronaca.

Intanto la trattativa con gli australiani – come abbiamo già scritto nei giorni scorsi – è in stand-by e potrà avere un seguito soltanto dopo il nuovo incontro “de visu” tra il presidente Foti e Nick Scali, che comunque non sarà prima della prossima settimana, e potrebbe verificarsi all’estero, forse in Europa o forse anche in altri continenti, ma comunque il posto in cui si verificherà non è importante. Di certo non sarà a Reggio e probabilmente neanche a Roma.

Nick Scali Lillo FotiNegli ultimi giorni e nelle ultime ore, a maggior ragione con la viralità tipica dei social network, si sono diffuse una serie di notizie assolutamente false (la voce secondo cui Scali sarebbe a Lipari batte probabilmente anche lo storico “Figghioli vitti Baggiu o catastu“). Come ha già spiegato il Presidente Foti nella trasmissione di lunedì pomeriggio a GS Channel, per condurre nel modo migliore questa trattativa non c’è bisogno di alcun tipo di morbosità. Serve soltanto tranquillità e una assoluta serenità di tutto l’ambiente, anche perché se ancora oggi stiamo parlando di “trattativa” è soltanto per la brusca frenata di maggio dovuta appunto a quest’aspetto mediatico che ha infastidito non poco gli investitori interessati alla Reggina. Senza questo tipo di problema, probabilmente la fumata bianca ci sarebbe già stata da diverse settimane. Al momento – quindi – è tutto in stand-by, e non c’è nulla di imminente. Per avere novità bisognerà aspettare, probabilmente, almeno metà mese.