Pd nel Caos, Messineo: “convocare al più presto l’Assemblea regionale calabrese”

pd“Il segretario regionale del Partito Democratico Ernesto Magorno riunisca, al più presto, l’Assemblea regionale e riconosca ai delegati, eletti democraticamente al congresso, il legittimo diritto di esprimersi sullo tsunami giudiziario che ha travolto la Regione Calabria” afferma in una nota Maria Grazia Messineo della direzione regionale del Pd. “Non è attraverso comunicati stampa, squisitamente autoreferenziali e invocanti il “quieto vivere”, che il segretario Magorno può tenere unito il partito. Inneggiare all’unità di fronte a cotanto sfascio -prosegue- perpetrato ai danni e alle tasche dei cittadini calabresi, significa voler “azzerare” le tante voci pulite che nel nostro partito ci sono e che non intendono dimostrarsi complici di una classe politica tracotante e usurpatrice. La sintesi va trovata in Assemblea, evitando eleganti tentativi di censura ed è, davvero, impresa ardua autoconvincersi che possano esserci altri stratagemmi o strade improvvide per scongiurare “il sopravvento dell’antipolitica, facile e sommaria, che vuole solo distruggere”. Come già dichiarato da Gianluca Callipo -aggiunge- Magorno non è più credibile e, ancora una volta, dimostra di non sapere o non volere esercitare il proprio ruolo. Anziché “riflettere” con i cinque segretari provinciali su quanto accaduto, Magorno farebbe bene a pretendere, finalmente, etica, rigore e rispetto delle regole nel partito chiedendo , tanto per cominciare, le dimissioni dei tre segretari incompatibili. Il “cambio di passo” comincia da qui”, conclude la dirigente regionale del Pd.