Patti, la pulizia delle spiagge organizzata dall’Associazione PFM [Foto]

L’iniziativa volta a restituire decoro e a promuovere tra i bambini la tutela dell’ambiente

Colonia Estiva 20150623_102553È stata effettuata il 23 Giugno 2015, la pulizia di un tratto di spiaggia  di Marina di Patti (ME) con il coinvolgimento dei bambini partecipanti alla Colonia Estiva “Un Golfo D’aMare” del GAC Golfo di Patti (condotta dall’Associazione PFM). Tale attività rientra nella campagna per la sensibilizzazione e l’educazione ambientale e alimentare, in favore degli allievi delle scuole di ogni ordine e grado presenti nell’area e degli operatori della pesca, destinati alla comprensione e alla conoscenza dei prodotti della pesca, dell’acquacoltura maturando il rispetto e la tutela delle risorse naturali marine e costiere” di cui al Piano di Sviluppo Locale (PSL) del GAC Golfo di Patti approvato dalla Regione Sicilia nell’ambito del FEP 2007-2013.

Sviluppando questo tipo di attività si è riusciti a sensibilizzare notevolmente i bambini verso le pratiche ecosostenibili che permettono il rispetto e la tutela ambientale. Questo obiettivo si è raggiunto tramite la raccolta manuale dei rifiuti dalle spiagge, che ha permesso ai ragazzi di comprendere gli effetti dannosi che i rifiuti provocano sull’ambiente.

Un numero significativo di bottiglie di plastica e cicche di sigarette, qualche bottiglia di vetro, diverse lattine, carte e altre tipologie di rifiuti sono stati purtroppo trovati sulla spiaggia dai bambini. Sono stati quindi inseriti da essi stessi in contenitori diversi in modo da comprendere anche l’importanza della raccolta differenziata necessaria per poter far diventare i rifiuti una risorsa.

Obiettivo è stato, anche, la diffusione di una coscienza ecologista nei bambini per limitare le azioni che causano l’inquinamento del mare, che poi a cascata si ripercuotono sull’inquinamento delle specie ittiche e quindi sulla qualità della nostra filiera ittica.

I bambini hanno partecipato con entusiasmo alla raccolta dei rifiuti sulla spiaggia felici di poter contribuire in prima persona alla tutela ambientale del propria spiaggia e del proprio mare.

Ovviamente si tratta di piccole azioni che non risolvono certamente il problema dei rifiuti gettati nell’ambiente da parte di alcuni cittadini. Del resto, nessuna raccolta dei rifiuti potrà essere risolutiva nel momento in cui l’indomani vi è nuovamente qualcuno che getta nuovamente i rifiuti nell’ambiente piuttosto che negli appositi contenitori. Tuttavia, se vogliamo che in futuro questa problematica sia definitivamente risolta è fondamentale coinvolgere i giovani in questo tipo di attività di sensibilizzazione sulla salvaguardia dell’ambiente visto che essi rappresenteranno gli adulti di domani.