Palermo: indagato sindacalista Cgil minacciato dalla mafia

Una ventina di lettere di minacce, un’auto bruciata, alberi tagliati; ma ora il sindacalista della Cgil, Vincenzo Liarda, che a Polizzi Generosa si è battuto per l’utilizzo del feudo Verbumcaudo confiscato al boss Michele Greco, è indagato dalla procura di Termini Imerese

LaPresse

LaPresse

Una ventina di lettere di minacce, un’auto bruciata, alberi tagliati; ma ora il sindacalista della Cgil, Vincenzo Liarda, che a Polizzi Generosa (PA) si è battuto per l’utilizzo del feudo Verbumcaudo confiscato al boss Michele Greco, è indagato dalla procura di Termini Imerese. Sarebbe l’autore di una lettera di minacce sulla quale i carabinieri del Ris hanno trovato una sua impronta che non doveva esserci: la lettera, aperta dalla moglie, fu subito consegnata ai carabinieri. L’accusa è simulazione di reato.