Palermo: arrestato un rapinatore seriale di anziani

Rapina-anzianiA Palermo la polizia ha arrestato un 52enne, pregiudicato, ritenuto autore di numerose rapine ai danni di anziani, nonché vertice di un gruppo criminale. A far luce su almenosei aggressioni a molti anziani, che avevano appena prelevato laute somme di denaro ad istituti di credito e postali cittadini, sono stati i poliziotti della sezione “Criminalità diffusa” della Squadra Mobile di Palermo. In un anno, il malvivente ha racimolato circa ventimila euro alle vittime aggredite per lo più nel centro del capoluogo siciliano. Banche ed uffici postali erano i luoghi prescelti dall’uomo, che lì adocchiava gli anziani aggredendoli poco dopo per strada o nell’androne delle loro abitazioni. Il rapinatore si fermava all’interno degli istituti, alle calcagna degli anziani correntisti, sempre in coincidenza di cospicui prelievi, sempre con una grossa borsa a tracolla e sempre senza effettuare alcuna operazione bancaria che giustificasse la sua presenza in quei luoghi. Quindi, una volta all’esterno entrava in azione. Le rapine sono state compiute, in alcuni casi da un singolo rapinatore, in altri da più complici, quindi è plausibile che il malvivente sia stato coadiuvato da altri complici ai quali avrebbe trasferito ogni volta importanti informazioni circa l’entità dei prelievi effettuati dalla vittima. Indicativo, al riguardo, il fatto che i criminali abbiano sottratto il denaro alle vittime, andando a “colpo sicuro” sapendo dove queste nascondevano i soldi prelevati. Indagini sono in corso per risalire ai complici del malvivente.