Palermo: abbattuti alberi per costruire una stazione della metropolitana

Per realizzare una stazione della metropolitana, in costruzione a Palermo insieme all’anello ferroviario, nella centralissima piazza Castelnuovo sono stati già abbattuti 8 ficus piantati quasi un secolo fa in onore dei caduti nella Prima guerra mondiale

Alberi sradicatiPer realizzare una stazione della metropolitana, in costruzione a Palermo insieme all’anello ferroviario, nella centralissima piazza Castelnuovo sono stati già abbattuti 8 ficus (stessa sorte toccherà agli altri 7) piantati quasi un secolo fa in onore dei caduti nella Prima guerra mondiale. E presto andranno giù anche le palme. “Ci chiediamo come un progetto finanziato dall’Ue – dicono i senatori Bartolomeo Pepe (Gal) e Paola De Pin (Gruppo misto) che annunciano una interrogazione urgente al ministro dell’Ambiente e a quello dei Beni culturali – possa prevedere lo scempio ambientale e urbanistico di una storica piazza”. “E’ uno sfregio quello fatto a Palermo – aggiungono – di cui interesseremo anche l’Europa perché ha finanziato il progetto. Secondo tanti progettisti gli alberi potevano essere salvati con le opportune modifiche, e invece siano stati abbattuti. E’ un fatto gravissimo che dimostra come siamo ancora all’anno zero in termini di progettazione ecosostenibile”. “Il progetto originario discusso con i cittadini durante un incontro con i progettisti e le istituzioni – concludono – non aveva previsto l’abbattimento della filiera storica che caratterizza esteticamente e urbanisticamente la piazza. Sindaco, vicesindaco e assessore nell’assemblea pubblica avevano illustrato a grandi linee il progetto, senza accennare ad abbattimenti”.