Messina si prepara all’appuntamento con Maria: i dipinti in Cattedrale e la Lettera della Vergine [FOTO]

Tra fede e devozione, la città abbraccia la Santa Patrona

Messina_MadonninaMercoledì 3 giugno l’Arcidiocesi e la Città di Messina festeggeranno la santa Patrona, la Madonna della Lettera. Tra fede e devozione, cultura e tradizioni, la Festa – che ogni anno raccoglie i messinesi per implorare la vicinanza e la protezione materna di Maria su tutta la città, sulle famiglie, sulle istituzioni, sulle comunità parrocchiali, sui singoli – quest’anno cade in concomitanza con le celebrazioni per l’anniversario della conferenza di Messina, quell’assise che nel ’55 dette slancio e linfa all’integrazione europea. Maria diventa allora, nell’immaginario cittadino, la Madre accudente di tutti gli europei, almeno per 24 ore. Sulla scia di tutto questo, la Cattedrale offre i propri dipinti alla città. Di seguito riportiamo il testo che la Vergine Madre indirizzò ai messinesi e la galleria fotografica dell’esposizione prevista al Duomo

Lettera di Maria Vergine ai Messinesi

Maria Vergine, figlia di Gioacchino, umilissima serva di Dio, Madre di Gesù Crocifisso, della tribù di Giuda, della stirpe di Davide, salute a tutti i messinesi e benedizione di Dio Padre Onnipotente.

Ci consta, per pubblico strumento, che voi tutti con fede grande avete a noi spedito Legati e Ambasciatori e confessate che il nostro Figlio, generato da Dio, sia Dio e Uomo, e che dopo la sua risurrezione salì al cielo, conoscendo voi la via della verità per mezzo della predicazione di Paolo Apostolo eletto.

Per la qual cosa, benediciamo voi e la stessa città, della quale Noi vogliamo essere perpetua protettrice.

Da Gerusalemme