Messina, pensionata uccisa a coltellate: per l’assassino c’è lo sconto di pena

Roberto Cannistrà ottiene una corposa riduzione in Appello

giustiziaNel 2011 la Contrada Quattropani di Lipari fu scossa da un barbaro omicidio: una pensionata di 62 anni, Eufemia Biviano, fu ritrovata esanime nella sua abitazione. Sul corpo evidenti segni di pugnalate. A infliggerle, secondo le autorità inquirenti, fu Roberto Cannistrà, un operaio isolano che venne condannato in primo grado a trent’anni. Ricorrendo in appello l’uomo, che aveva già scongiurato l’ergastolo, ha ottenuto ieri un’ulteriore riduzione della pena: sono 25, adesso, gli anni di reclusione che dovrà scontare. Per l’accusa Cannistrà non operò da solo, ma sul suo complice non è mai stata fatta chiarezza. Le ragioni dell’omicidio risalgono probabilmente ad un tentato furto che l’operaio stava perpetrando nel domicilio della donna, rientrata anzitempo dal supermercato.