Messina, nuove condanne per le truffe online

Dura sentenza dei giudici nei confronti dei protagonisti dell’illecito

Tribunale-di-MessinaAvevano creato false identità per vendere online dei prodotti che non venivano spediti: una truffa bella e buona che è costata la condanna a due anni e mezzo di reclusione per Antonino Ferro e a sette anni per Vincenzo Bombara. L’indagine, conclusasi con l’arresto degli stessi nel maggio dell’anno scorso, partì dalla denuncia di alcune vittime. Le sentenze emesse dai giudici della I° sezione penale fanno seguito alla condanna, registrata nei mesi scorsi, a carico di Francesco Spartà.