Messina, “linee d’ombra: confronti orizzontali”. Il 27 giugno tavoli tematici a Forte Ogliastri

L’iniziativa affronterà i temi d’attualità: dalla scuola ai beni comuni, dai migranti all’ambiente

forte-ogliastri2Sabato 27 giugno è in programma a Messina, a Forte Ogliastri, l’iniziativa “La linea d’ombra – Confronti orizzontali”. In primo piano, dalle ore 10.00, tavoli tematici su beni comuni, scuola, migranti, lavoro, ambiente e rifiuti. Partecipano all’evento Sel Messina, Legambiente, Italia Nostra, Arci, No Muos, Laboratorio Beni Comuni del Comune di Messina, Caritas, Comunità di Sant’Egidio, Casa delle culture, Presidio partecipativo del Simeto, Flc Cgil, Zero Waste, Associazione “Terra Nostra”, le librerie Feltrinelli Point, Colapesce e Doralice, la casa editrice Mesogea e la Comunità Ellenica dello Stretto.

Alle 17.00 si presenta il libro “Isis. Una minaccia all’Islam” (Anteo Edizioni) di Filippo Bovo, con interventi del professore Daniele Macris, presidente della Comunità Ellenica dello Stretto, di Pasquale Calapso, presidente dell’associazione “Terra Nostra”, e della professoressa Alessandra Minniti, coordinatrice provinciale di Sel Messina. L’iniziativa è a cura delle due associazioni.

Al termine della giornata dei lavori, alle 18.00, sul tema “Il futuro della Sicilia”, è prevista una tavola rotonda alla quale sono stati invitati il sindaco di Messina Renato Accorinti e alcuni consiglieri comunali, il segretario della Cgil di Messina Lillo Oceano, Massimo Fundarò, coordinatore regionale di Sinistra Ecologia Libertà, il sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo, il sindaco di Malvagna Giuseppe Cunsolo e l’ex assessore del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto Roberto Iraci. La giornata sarà chiusa da un’esibizione del coro interetnico dei Migrantes. All’ora di pranzo ci sarà un servizio di catering.

I tavoli tematici

  • Alle 10.00 due tavoli tematici: Beni comuni e Scuola
  • Alle 12.00 un tavolo sul tema “Migranti: soluzioni oltre l’emergenza”  e uno sul tema “Dai rifiuti un’economia virtuosa”,.
  • Ore 15.30: “Le aree industriali: lavoro e ambiente”.

Sui beni comuni interverranno, come facilitatori, il docente Luca Nivarra (Università di Palermo) e Silvana Ranza, presidente del Presidio partecipativo del Patto di Fiume Simeto. Il tavolo su “Migranti: soluzioni oltre l’emergenza” avrà come facilitatori, invece, il direttore regionale di Migrantes Santino Tornesi e Idriss Elshafie (Sel Messina). Per il tavolo tematico “Dai rifiuti un’economia virtuosa”, i facilitatori sono Massimo Fundarò, coordinatore regionale di Sel, e l’assessore all’Ambiente del Comune di Messina Daniele Ialacqua. Il tavolo su “Le aree industriali: lavoro e ambiente” ha invece come facilitatori Olga Nassis (Comitato dei lenzuoli di Milazzo) e Gaetano Morabito, già segretario Filctem – Cgil. Infine, il tavolo sulla scuola e il diritto allo studio è coordinato da Pietro Patti (Flc Cgil) e dall’insegnante Alessandro Grussu.