Messina, emergenza rifiuti. Mazzarrà resta sotto sequestro e Crocetta vara l’ennesima proroga

La città si servirà ancora del sito di Motta Sant’Anastasia

discarica di MazzarràIl Tribunale Amministrativo Regionale di Catania ha bocciato la linea di condotta adottata dalla Regione sui rifiuti: la discarica di Mazzarrà Sant’Andrea, finita nel mirino delle autorità giudiziarie all’interno di un’inchiesta che ha colpito l’establishment societario di Tirrenoambiente, resta sotto sequestro in attesa di una decisione di merito che dovrebbe arrivare – secondo le previsioni – non prima del mese di ottobre. Oggi, frattanto, sono state riconosciute le contestazioni dell’azienda stessa. Per scongiurare l’emergenza rifiuti, Crocetta ha dovuto firmare l’ennesima proroga: Messina continuerà così a scaricare la propria immondizia nel sito di Motta Sant’Anastasia, almeno sino al 9 luglio.