Messina, dalla padella alla brace: gli ex Rodriquez temono la mobilità

La crisi ha eroso il terreno produttivo dell’azienda: adesso i lavoratori paventano il peggio

cantieri rodriquez lavI lavoratori del gruppo Sarzana, attualmente in Cassa integrazione, saranno messi in mobilità: l’anticipazione ha il sapore della mazzata per i trenta dipendenti che un tempo lavoravano per i cantieri Rodriquez. A determinare la scelta dei vertici aziendali sarebbe stata la difficile congiuntura economica, che ha minato nelle basi sia il settore di riferimento sia la solidità dell’azienda. Gli interventi di manutenzione, drasticamente ridottisi, fanno presagire il peggio: così a pagare dazio potrebbero essere i lavoratori, esposti alla mercé dell’instabilità proprio mentre si ravvisano segnali di ripresa. In tal senso bisognerà capire se esiste ancora o meno la volontà d’investire sul territorio da parte di un’azienda che ha via via spostato il baricentro dei propri affari in Liguria. Un segnale che ulteriormente scoraggia le maestranze mentre si profila la difficoltà di una vertenza lunga e complicata.