Messina, controlli dei carabinieri: guida in stato di ebbrezza, 3 denunce

Un giovane di 36 anni è risultato avere un tasso alcolemico pari a 1, 74 g/l. Lo stesso, peraltro, presentava sintomi legati all’uso di droghe

CarabinieriChe vengano sorpresi alla guida soggetti ubriachi o sotto effetto di droghe è un dato appurato, ma che a guidare siano soggetti contemporaneamente in stato di ebbrezza e in stato di alterazione dovuto all’uso di stupefacenti è sorprendente.

Eppure, nel fine settimana, nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno della guida in stato di ebbrezza costantemente svolti dal Nucleo Radiomobile CC di Messina, un giovane di 36 anni, fermato alla guida di una vettura all’angolo tra viale Giostra angolo via Garibaldi, è risultato avere un tasso alcolemico pari a 1, 74 g/l. Lo stesso, peraltro, presentava sintomi legati all’uso di droghe.

Pertanto veniva accompagnato presso il Pronto Soccorso di un Ospedale cittadino, i cui accertamenti sanitari davano esito positivo ai “CANNABINOIDI E COCAINA” .

Sulla scorta di quanto emerso, i militari contestavano al giovane i reati di cui agli art 186 comma 2 lett. “C” C.d.S. (guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l), e art 187 comma 1 C.d.S. (guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti) procedendo al ritiro della patente.

Nel corso degli stessi controlli sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza anche un 23/enne e un 26/enne di Messina.