Messina, il Comune faccia un passo indietro: Garofalo in pressing sulla Zona Falcata

Il deputato di Area Popolare contesta l’operato della Giunta: insensato ricorrere in giudizio

vincenzo garofaloIl riconoscimento della competenza dell’Autorità Portuale sull’area della Falce tiene banco a Palazzo Zanca. A riproporre la questione all’ordine del giorno è il deputato di Area Popolare Vincenzo Garofalo, che invoca pragmatismo da parte dell’Amministrazione comunale. La decisione d’impugnare la sentenza da parte della Giunta non è andata giù al parlamentare alfaniano. Due le ragioni della sua critica: l’esposizione finanziaria dell’Ente ad un ulteriore esborso di denaro per un nuovo grado di giudizio in cui il Comune ragionevolmente soccomberà e l’assenza di visione strategica. “Anche qualora, infatti, vi fosse una remota possibilità per il Comune di vincere il ricorso, quali prospettive potrebbe dare per lo sviluppo di quell’area? Con quali risorse?” chiede con piglio polemico Garofalo, convinto che dall’Autorità Portuale passi il risanamento di quel tratto, stante una valutazione precisa delle capacità di recupero vantate dall’Ente Ministeriale. “L’Autorità portuale ha i fondi necessari per bonificare, recuperare e valorizzare l’area” conclude il deputato, adesso spetta al Sindaco fare un passo indietro per dare un segnale importante alla città.