Messina, il Cga dà ragione al Comune: soccombe in giudizio la ditta Mangano

L’Amministrazione esulta: premiata la nostra tutela dell’ambiente

sergio de colaCon l’Ordinanza n. 00433 del 19/06/2015 il CGA, accogliendo il ricorso d’appello presentato dal Comune di Messina, rappresentato e difeso dal prof. avv. Aldo Tigano, ha  stabilito di sospendere la sentenza del TAR n. 1046/2015 che si era pronunciata in favorevole della ditta Mangano.

L’ordinanza dei giudici del CGA dà pertanto ragione all’operato del Comune che aveva ritenuto di dovere fermare il progetto edilizio della stessa ditta, considerato eccessivamente impattante. Il progetto prevedeva la realizzazione di 5 palazzi di 6 piani fuori terra, per 120 appartamenti in una delle poche aree ancora verdi nella zona di viale dei Tigli.

Esulta l’assessore all’Urbanistica Sergio De Cola, evidenziando come la vicenda sia a suo modo emblematica dell’attenzione posta dall’Amministrazione in tema di valutazioni ambientali. “Quanto accaduto non potrà più avvenire una volta usciti da questa fase transitoria, in cui il vecchio PRG è ancora insidiosamente attivo, dopo l’adozione della Variante di Salvaguardia o ancora più avanti quando potremo agire con le norme del nuovo PRG, entrambi strumenti corredati da VAS e Rapporto Ambientale come è normale che sia” è la conclusione dell’esponente della Giunta.