Messina, altro che addetti ai rifiuti: ladri di rame all’Annunziata

Due malfattori si erano travestiti da operatori di MessinAmbiente, attirando però l’attenzione dei curiosi

rameSembravano dei normali operatori di MessinAmbiente, figure mistiche in quel dell’Annunziata, almeno presso la contrada di Conca d’Oro. I cittadini li avevano osservati con stupore, visto il degrado imperante in quel tratto. Qualcuno, con particolare solerzia, aveva perfino scritto alla circoscrizione competente: “alla buon’ora” era stato il commento lapidario. Eppure qualcosa non tornava, perché la sede del Quartiere non era al corrente di azioni di ripristino del decoro pubblico. Il tempo di effettuare due riscontri e si è svelato l’arcano: non si trattava di normali operatori ecologici, ma di ladri di rame, che travestiti da lavoratori stavano per effettuare le proprie imprese criminali in via Bosurgi. Un tentativo sventato quasi per caso.