Messina, 18mila euro per Nemo Sud: l’offerta dei giovani del Rotaract

La donazione va incontro alle necessità specifiche del centro

Donazione RotaractSiciliaI giovani del Rotaract hanno intrapreso un percorso progettuale coinvolgendo i Centri clinici NEMO di Milano, Arenzano e Messina. L’obiettivo centrale è legato alla formazione di figure specialistiche nel campo neuromuscolare, sia cliniche (medici specializzati) che assistenziali (terapisti ed infermieri). Il Rotaract ha quindi donato delle borse (del valore di 6.000 euro ciascuna) legate alle necessità specifiche di ciascun Centro NEMO. Ad alcuni giovani laureandi del Rotaract verrà data la possibilità di effettuare un’esperienza formativa, pro bono, della durata di tre mesi all’interno, rispettivamente, dei Centri Clinici NEMO di Messina e Milano.

Il Progetto a Sud, per il NEMO di Messina, è stato promosso e sostenuto dai Distretti 2110 (Calabria, Campania e Basilicata) e 2110 (Sicilia e Malta, coordinati dai due giovani Governatori Danilo De Fazio e Tommaso Giuga. Proprio Giuga ha conosciuto per primo il Centro NEMO: “ad incuriosirmi e a convincermi della validità del progetto sono stati gli stessi medici ed operatori del Centro. L’impegno che dedicano ai pazienti è anch’esso raro come le patologie di cui si occupano. Giovani per i Giovani è il progetto propostomi da Letizia Bucalo, Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi del Centro, ed è il progetto nel quale ho  voluto coinvolgere ad altri Distretti Italiani esortandoli ad aderire. Il sostegno ottenuto mi inorgoglisce molto. Credo che questo sia stato un primo grande successo!”. L’impegno in favore del NEMO, di Messina in particolare, è stato concreto. Centinaia di iniziative benefiche realizzate in tutto il Sud Italia dai giovani del Rotaract per il Centro: vernissage, degustazioni,  aperitivi, aste, serate danzanti.

Tutte queste attività hanno coinvolto circa 110 club Rotaract di tutto il meridione con più di  2.000 soci. Con orgoglio questi giovani hanno quindi consegnato 18.000 euro, 12.000 dei quali sono stati raccolti in Sicilia e consegnati da una delegazione del Rotaract al Centro NEMO proprio in questi giorni.

Il NEMO SUD, che ha sede presso il Pad.B del Policlinico di Messina, ha aperto le sue porte ai pazienti il 21 marzo del 2013 e in due anni di attività si è già preso cura di più di 1.500 persone affette da malattie neuromuscolari quali SMA, SLA e distrofie muscolari.