Martedì riunione del Comitato di Sorveglianza POR Calabria FSE 2007-2013

Si svolgerà a Paola, nei locali adiacenti il Santuario, martedì prossimo, ventitre giugno, a partire dalle ore nove, la riunione del Comitato di Sorveglianza, Por Fse 2007-2013

consiglio_regione_calabria-Si svolgerà a Paola, nei locali adiacenti il Santuario, martedì prossimo, ventitre giugno, a partire dalle ore nove, la riunione del Comitato di Sorveglianza, Por Fse 2007-2013. La nuova Giunta regionale, sin dal suo insediamento – informa una nota dell’Ufficio Stampa – ha promosso ogni opportuna azione per superare le criticità riscontrate dalla Commissione Europea, in merito all’efficacia ed all’efficienza degli strumenti di micro finanza dell’Unione Europea. Con riferimento agli strumenti di Ingegneria finanziaria, la Regione ha avviato un processo di analisi della performance e della governance degli strumenti attivati, da cui è conseguita una rivisitazione dell’impianto attuativo e della strategia d’intervento. E’ stata rielaborata una riprogrammazione dei fondi, cercando di dare priorità agli effetti che la grave crisi occupazionale che investe la Regione Calabria e che colpisce in modo trasversale, le fasce di età adulta come le fasce più giovani. Crisi che ha prodotto i suoi effetti anche sul livello di disagio sociale. E’ necessario, dunque, imprimere una forte accelerazione della spesa certificata alla CE, per ridurre il rischio di disimpegno delle risorse,  per mettere in campo azioni di sostegno all’occupazione di più ampio respiro, per creare una forte sinergia e complementarietà tra i programmi e gli strumenti di sostegno al lavoro ed all’inclusione sociale, di cui la Regione si è già dotata,  con quelli che saranno messi in campo attraverso la programmazione 2014-2020. Il  programma dei lavori prevede, tra l’altro, la presentazione e l’approvazione del Rapporto Annuale di Esecuzione 2014 e l’illustrazione sintetica di una buona pratica; informativa sullo stato di avanzamento del Programma Operativo nel 2015; informativa sulle attività di audit e di valutazione e sullo stato di attuazione della programmazione 2014-2020.