Mafia a Roma: il deputato del Pd Mattiello spera che il Copasir “guardi a Reggio Calabria”

Le parole di Davide Mattiello sulla mafia a Roma: “guardare al processo di Matacena, Scajola e Rizzo a Reggio Calabria”

reggio calabria“Dall’indagine del Copasir emergono altre conferme sulla trasversalita’ dei sistemi criminali. Spero che il Copasir guardi anche le carte del processo Matacena, Scajola, Rizzo”. A sostenerlo e’ il deputato Pd Davide Mattiello, componente delle Commissioni Antimafia e Giustizia. “Il Copasir – scrive – ha iniziato ad indagare su eventuali rapporti tra Carminati e i Servizi: per questo ha sentito l’on. Minniti oggi in audizione e questo e’ di per se’ un fatto positivo che sia il presidente del Pd Orfini, che il sottoscritto avevamo auspicato”. Secondo il deputato dell’Antimafia, “per il lavoro del Copasir le carte del processo che si sta celebrando a Reggio Calabria sono molto interessanti allora, perche’ ci sono delle intercettazioni telefoniche che riguardano Vincenzo Speziali, sulla cui testa pende un ordine di custodia cautelare non eseguito, perche’ lo Speziali si trova a Beirut, che lasciano pochi dubbi sui rapporti tra lo Speziali e i Servizi, rapporti che rientrano nella piu’ vasta rete di relazioni funzionale a fare affari e a tutelare persone amiche. Come e’ appunto – prosegue Mattiello – il caso di Matacena, tuttora latitante a Dubai e come e’ stato verosimilmente il caso di Dell’Utri, riparato proprio in Libano, almeno fino a quando probabilmente e’ stato considerato un male minore il suo rientro in Italia”. “Nell’attesa che Speziali e Matacena vengano assicurati alla giustizia italiana – consiglia Mattiello – il Copasir potrebbe sentire l’ex Capo Centro AISE ad Abu Dhabi Paolo Costantini: aggiungerebbe senz’altro un tassello importante”.