Mafia: confiscati beni per 26 milioni al fiancheggiatore di Messina Denaro

Confiscati beni, su decreto del tribunale di Trapani, all’imprenditore Michele Mazzara di 55 anni

l43-messina-denaro-110704111821_bigBeni per 26 milioni di euro sono stati confiscati, su decreto del tribunale di Trapani, all’imprenditore Michele Mazzara, di Paceco, 55 anni. L’uomo e’ stato condannato per favoreggiamento del boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro. Mazzara, da coltivatore, nel giro di pochi anni (’90) e’ diventato un rilevante imprenditore del settore agricolo, edile e alberghiero. In particolare a San Vito Lo Capo gestiva l’albergo Panoramic.