L’assessore Quattrone ottimista sui lavori dell’A3 tra Reggio e Campo Calabro

Soddisfazione per l’approvazione dei lavori sull’A3 tra Reggio e Campo Calabro

autostrada ss106L’assessore alla Mobilità Agata Quattrone, a margine del convegno MetroItalie svoltosi a Palazzo San Giorgio giovedì 25, ha manifestato soddisfazione per l’approvazione da parte del nuovo C.d.A. di Anas del Progetto dei lavori del tratto terminale della Salerno – Reggio Calabria.

Per l’Assessore questo rappresenta un ulteriore passo nella direzione di quella collaborazione virtuosa tra l’ANAS e l’Amministrazione della Città Metropolitana,  consequenziale all’impegno sollecitato fin da subito dalla Giunta e assunto dal Presidente ANAS il 22 dicembre, in occasione dell’apertura definitiva del tratto di A3 riguardante i lavori di Ammodernamento del 6° macrolotto autostradale.
Impegno ad investire per ammodernare e mettere in sicurezza l’infrastruttura nel territorio Reggino. Infrastruttura che era rimasta esclusa dai piani degli interventi principali dell’ultimo decennio e che invece la Giunta Falcomatà considera strategica.

La collaborazione tra gli enti sperimentata in occasione dei lavori di demolizione e ricostruzione del viadotto Gallico, grazie al tavolo tecnico permanente istituito tra le strutture tecniche dell’Azienda e dell’Amministrazione, ha consentito che i disagi per la cittadinanza fossero contenuti. Anche grazie alla realizzazione di interventi da parte della stazione appaltante sulla viabilità utilizzata dal traffico locale per i percorsi alternativi, così come richiesto dall’Amministrazione.

I positivi risultati della fattiva collaborazione, in termini anche di servizi al cittadino, sono stati richiamati nell’incontro in occasione dell’apertura del viadotto Gallico tra l’assessore Quattrone ed i vertici locali di ANAS, e spunto a proseguire nell’impegno reciproco per un tavolo di intesa, per il coordinamento dei futuri interventi sulla rete autostradale nel territorio della Città Metropolitana.

Con questi presupposti, l’intervento che riguarderà il tratto terminale dell’A3 da Campo Calabro fino a Santa Caterina, sarà programmato in sinergia con l’Ufficio Tecnico del Traffico cittadino. Sinergia già attivata in fase di progetto, che prevedrà quindi significativi investimenti anche in opere compensative sull’infrastruttura locale della zona nord della città.  L’aspettativa è che i lavori consegnino alla città sia il tratto autostradale rinnovato ed adeguato nei parametri di sicurezza, che la storica nazionale SS18, che nei tratti urbani di Gallico e Catona mostra significativi segni del tempo.

«È innegabile -ha affermato l’assessore Quattrone- che gli interventi sulle infrastrutture comportino disagio, ma è impegno di questa Amministrazione che questi siano contenuti al minimo, tramite ogni politica di efficacia ed efficienza attuabile, e comunque promuovendo quei lavori che, realizzati, migliorino la qualità e la sicurezza della mobilità cittadina consegnando una città migliore».