La Reggio Mediterranea in Eccellenza parte con il trio Crupi-Zindato-Nucera

mister-Nucera1E’ giusto così. La Reggio Mediterranea, grazie alla promozione della Vibonese approdata in serie D avendo pareggiato a Policoro con il Real Metapontino, ottiene la matematica certezza di partecipare per la prossima stagione  al massimo campionato regionale calabrese. A questa ipotesi, adesso, diventata certezza la Società presieduta dal duo Leo Cloro ci ha sempre creduto soprattutto all’indomani della sconfitta beffa nella finale play – off  con il Roggiano, infatti già da  settimane erano preparati su come, ma soprattutto con chi affrontare il campionato di Eccellenza. Accertato che a guidare anche in Eccellenza  sarà ancora   il giovane Fabio Crupi, la dirigenza reggina ( sarà nei prossimi giorni ampliata  con altri dirigenti) ha già  occupato una casella  che è stata sempre scoperta sin da quando è nata la  Società. Si tratta della figura di D.S. La scelta è caduta su Peppe Zindato da tutti considerato  un’autentica icona per il calcio dilettantistico. A lui la Società ha dato carta bianca per reperire  un paio di elementi ( non solo di categoria)  in grado di  centrare  una salvezza tranquilla, dall’Hinterreggio (difficile che possa iscriversi in serie D) arriverebbero  almeno un paio di  giocatori  (Scoppetta sarà uno di questi?) L’altro asso nella manica la dirigenza reggina l’ha piazzata con la figura di Raffaele Nucera. Per lui un incarico di prestigio che sarà soprattutto di aiuto per il giocane allenatore Crupi e per il DS Zindato. Nucera dopo la parentesi Hinterreggio, ritorna, finalmente al calcio giocato e lo fa abbracciando un progetto  che vuole portare avanti  una Società seria ed ambiziosa. Anche lui fa parte  di quei pochi elementi  che negli  anni passati hanno fatto grande il calcio calabrese. Villese, Reggina giovanile ,  Capo Vaticano, ed Hinterreggio sono state le Società  dove in passato Nucera è stato allenatore.  Lo chiamano  non a caso il “ professore” perchè lui insegna calcio, e anche adesso quei giovani  calciatori adesso  diventati adulti gli riconoscono queste grandi doti. Difficilmente chi è andato allo stadio per seguire  le sue partite si è annoiato. Anzi . Con  questo  trio formato da  Crupi- Nucera – Zindato, la Reggio Mediterranea  da inizio ad un progetto che dovrebbe riguardare non solo la prima squadra ma soprattutto il settore giovanile che ricordiamo è stato da sempre  il fiore all’occhiello della Società-. Nonostante le tante richieste anche da categorie superiori rimarrà il bomber Siclari così come l’altro attaccante  Marino che farà da chioccia ai tanti giovani  già maturi per l’Eccellenza. A giorni partirà la campagna abbonamenti attraverso una veicolazione accurata nei minimi particolari dettagli da parte dell’Ufficio stampa della Società reggina.

Nino Neri