Intesa Sicilia-Trenitalia: treni più moderni e nuove corse

trenoPiù corse, treni più moderni e servizi più adeguati alle esigenze dei pendolari. Sono questi i punti cardine dell’intesa sottoscritta oggi dalla Regione siciliana, rappresentata dall’assessore ai Trasporti Giovanni Pizzo, e Trenitalia, rappresentata dal direttore della divisione Passeggeri regionale Orazio Iacono, con il dichiarato intento di “rilanciare il trasporto ferroviario in Sicilia”. La Regione Siciliana, che ha finalmente acquisito le piene competenze in materia di programmazione e finanziamento dell’offerta ferroviaria regionale, stipulerà con Trenitalia un contratto di servizio biennale (1 gennaio 2015 – 31 dicembre 2016) che prevede la produzione annua di 9,5 milioni di treni-km a fronte di corrispettivi per 111,5 milioni di euro. Si tratterà di un contratto ponte, preludio di un successivo affidamento di più lunga durata. L’accordo prevede, fra l’altro, 190 milioni di investimenti per l’acquisto di nuovi treni: 40 milioni in autofinanziamento da parte di Trenitalia e due tranche di 100 e di 50 milioni di euro da parte della Regione Sicilia. Di pari passo, la Regione s’impegnerà ad aumentare anche i livelli di produzione, ossia la frequenza delle corse e i chilometri percorsi dai treni regionali. Dal 3 maggio, le 14 corse giornaliere che collegano Palermo e Catania hanno già trasportato oltre 100mila pendolari, segno di come il miglioramento della qualità dei servizi possa attrarre più passeggeri.