Immigrati: tafferugli su minibus durante trasferimento, 2 arresti

I due nigeriani immigrati arrestati in provincia di Agrigento per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

immigrati bloccano stradaDa Palermo su un minibus per essere trasferiti, come disposto dalla Prefettura, in una struttura di accoglienza di Licata (Agrigento). Ma giunti a destinazione i cinque immigrati si sono rifiutati di scendere dal mezzo sostenendo di non volere alloggiare nei locali della comunità “Sole”. Ci sono stati momenti di tensione, e uno degli stranieri si è persuaso a scendere dal pulmino, mentre gli altri quattro hanno insistito nel rifiuto. Dopo quattro ore di trattative, le forze dell’ordine sono intervenute per liberare l’automezzo e ne è nato un tafferuglio nel quale tre agenti sono rimasti contusi. Due degli immigrati, un nigeriano di 27 anni e un 21 enne originario della Guinea Bissau sono stati arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Immagine di repertorio