A Giusy Versace il premio “Special Award Pubblicità Progresso” [FOTO]

“Dedico questo riconoscimento a tutte le donne e alle persone disabili”

giusy versace 3Un altro attestato di stima a Giusy Versace arriva, questa volta, dalla 28° Edizione di International GrandPrix Advertising Strategies, che si è svolto al Barclays Teatro Nazionale di Milano, nella serata di mercoledì 3 giugno.

Alla Versace è stato consegnato il premio “Special Award Pubblicità Progresso” con la seguente motivazione: “Dal 2014 pubblicità progresso dedica le sue campagne all’empowerment femminile, non solo per contrastare gli stereotipi e abbattere i pregiudizi di genere, ma anche per incoraggiare le donne ad avere maggiore autostima e consapevolezza di sé. Giusy Versace è l’esempio di una donna che è riuscita a raggiungere i propri obiettivi con determinazione e coraggio. Senza mai perdere la gioia di vivere, ha superato ogni ostacolo verso il raggiungimento della propria felicità. Un esempio positivo per tutti coloro che si trovano in situazioni di difficoltà”.

La serata, condotta da Piero Chiambretti, ha premiato professionisti e grandi personaggi dello spettacolo come Pupi Avati, Giuseppe Sala (Commissario unico e AD Expo Italia 2015), Elio e le Storie Tese, Alessia Marcuzzi, Tewolde Gebramariam (CEO Ethiopian Airlines), i tre giudici di Top DJ con l’autore del programma Pierpaolo Peroni, oltre ovviamente a Giusy Versace. Hanno partecipato alla cerimonia diversi rappresentanti del mondo della comunicazione, dell’imprenditoria, dell’advertising, agenzie e centri media che hanno lasciato il segno attraverso le loro campagne e le loro strategia di comunicazione.

Giusy Versace, premiata dal presidente “Fondazione Pubblicità Progresso” Alberto Contri commenta così la serata: L’evento è stato molto bello e per me anche un’occasione per incontrare amici e conoscere nuove persone. Sono felice di aver condiviso questo momento con mio fratello Domenico e di aver sfilato sul Red Carpet con i tacchi a spillo…sembrerà banale ma per me è stata una grande soddisfazione personale, perché fino a pochi mesi fa non avrei mai pensato di riuscirci. Mi sento onorata di aver ricevuto questo premio, anche se mi sembra di non aver fatto nulla di così speciale. Ho semplicemente cercato di trasmettere agli altri il mio amore per la vita, pur vivendo con un handicap. Se per questo mi assegnano un premio, non posso che condividerlo e dedicarlo a tutte le donne e le persone disabili. Vorrei che il mio sorriso e le mie vittorie servissero da stimolo anche a loro”.