Da Roccaforte un segnale di speranza: “la partecipazione, il miglior viatico per far ripartire il nostro centro”

Mimmo Penna“Roccaforte vuole voltare pagina e lo vuole fare nonostante la situazione sia davvero pesante  condita da anni di commissariamenti, di inadempienze, di abbandono e rassegnazione. Questo ci regala un quadro davvero poco felice, ma nonostante tutto a confortarmi e a confortare chi con me ha deciso di percorrere una strada tutta in salita, ci sono le ultime settimane, quelle precedenti la mia nomina e quelle immediatamente successive che sono state all’insegna della fiducia e devo dire anche della grande partecipazione, un dato che cancella qualsiasi dubbio facendo scomparire allo stesso tempo anche il peso di qualsiasi polemica strumentale imbastita negli ultimi giorni da chi, chissà perché, continua a voler indicare ombre e sospetti su un paese che avverte forte l’esigenza contraria“. Lo afferma in una nota il Sindaco di Roccaforte del Greco Domenico Penna.

“Mi vorrei soffermare proprio su quest’ultimo aspetto che ritengo determinante per quelle che sono le esigenze del nostro comune. Le dinamiche degli ultimi giorni mi hanno offerto alcuni importanti dati su cui riflettere, innanzitutto la vicinanza della gente che sembra aver ritrovato il gusto della partecipazione, poi un altro dato che mi ha riempito di gioia è stato quello evidenziato nel corso della serata celebrativa che abbiamo voluto dedicare ovviamente non solo ai nostri sostenitori ma all’intera cittadinanza di Roccaforte:  una serata durante la quale alla presenza ed alla diretta partecipazione di tanti amministratori locali, provinciali e  regionali si è unita quella che ritengo ancora più importante per valore simbolico oltre che pratico, quella dei candidati delle liste che hanno dato vita all’ultimo confronto elettorale e che oggi siedono sui banchi della minoranza. Sentire le loro parole in un discorso assolutamente improntato alla collaborazione mi ha commosso segnalandomi e segnalando ai tantissimi presenti un’importante inversione di tendenza, quella di cui Roccaforte ha disperato bisogno“.

Questa nuova esperienza che speriamo tutti si trasformi in una esaltante esperienza, inizia dunque proprio come volevamo, all’insegna della fiducia e della collaborazione, all’insegna di un ritrovato spirito nostro e di un’intera cittadinanza che vuole assolutamente regalarsi un futuro che non sia lontano da questi monti. Per questo il nostro impegno sarà immediato ed incisivo, intanto nell’individuazione di tutte quelle emergenze che non possono più attendere, ma anche e soprattutto nell’individuazione di un percorso che partendo dalla cultura riesca a rilanciare le sorti di un comune che merita assolutamente migliori fortune, quelle che cercheremo di regalargli onorando il mandato consegnatoci dagli elettori”.