Cosenza: l’Arcivescovo riceve il pallio dal Papa

Il Papa è appena giunto nella basilica di San Pietro per la messa per la consegna dei “pallii” agli arcivescovi metropoliti nominati quest’anno. Tra i 46 nuovi metropoliti ci sono i tre italiani Vincenzo Pelvi, arcivescovo di Foggia, Francescantonio Nolè, arcivescovo di Cosenza e Erio Castellucci, arcivescovo eletto di Modena

LaPresse/Osservatore Romano

LaPresse/Osservatore Romano

Il Papa è appena giunto nella basilica di San Pietro per la messa per la consegna dei “pallii” agli arcivescovi metropoliti nominati quest’anno. Tra i 46 nuovi metropoliti ci sono i tre italiani Vincenzo Pelvi, arcivescovo di Foggia, Francescantonio Nolè, arcivescovo di Cosenza e Erio Castellucci, arcivescovo eletto di Modena. Come era stato annunciato lo scorso gennaio, il Papa ha stabilito una modifica al rito dei “pallii”: non saranno più imposti dal Papa sulle spalle dei presuli durante la celebrazione di oggi, come accadeva fino all’anno scorso, ma gli arcivescovi li riceveranno con una formula più semplice e dopo essere stati benedetti dal Pontefice nel corso della messa. Il pallio verrà successivamente “imposto” a ciascun arcivescovo metropolita nella rispettiva sede metropolitana. Il pallio è una stola di lana ricamata, simbolo del legame tra il Papa e le chiese locali. Partecipa al rito di oggi anche una delegazione del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, guidata dal metropolita di Pergamo Iannis Zizoulas.