A Catanzaro il congresso internazionale sulle patologie complesse dell’aorta

Martedì 23 e Mercoledì 24 giugno, presso il Campus Universitario “Salvatore Venuta”, Corpo H, Aula Magna B, livello 2, si svolgerà il quarto Simposio Internazionale sul trattamento delle patologie a carico dell’aorta “complex diseases of thoracic and thoraco-abdominal aorta” organizzato dal Prof. Pasquale Mastroroberto

Foto Prof.MastrorobertoMartedì 23 e Mercoledì 24 giugno, presso il Campus Universitario “Salvatore Venuta”, Corpo H, Aula Magna B, livello 2, si svolgerà il quarto Simposio Internazionale sul trattamento delle patologie a carico dell’aorta “complex diseases of thoracic and thoraco-abdominal aorta” organizzato dal Prof. Pasquale Mastroroberto, Direttore dell’Unità Operativa Complessa e della Scuola di Specializzazione di Cardiochirurgia, con il patrocinio del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro e della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca. L’importanza dell’argomento è ben nota a tutti gli operatori sanitari: infatti le patologie aortiche, se non diagnosticate e trattate con tempestività e con alta professionalità, sono una delle principali cause di mortalità, soprattutto, se si tiene conto del loro decorso che nella maggior parte dei casi è privo di sintomi. L’aneurisma e la dissecazione rappresentano le patologie più frequenti e, contestualmente, la rottura aortica è un evento drammatico con elevatissima mortalità, se non trattato immediatamente. Le sessioni scientifiche tutte di rilievo internazionale saranno basate su temi inerenti la genetica, la proteomica, le moderne tecniche di trattamento delle patologie aortiche, sia con chirurgia convenzionale che con metodiche mini-invasive endovascolari, che con procedure ibride. In particolare, nell’edizione di quest’anno, sarà sviluppato un tema di grande rilievo ed attualità quale l’uso di protesi valvolari aortiche “senza suture” su cui la Cardiochirurgia Universitaria ha acquisito una notevole esperienza.