Bova (Rc) partecipa alla Festa del Pane nel borgo di Altomonte

L’antico borgo grecofono della “chora tu vua” partecipa alla gran festa del pane nel borgo di Altomonte

BovaBova, capitale culturale e morale dei Greci di Calabria, uno dei borghi più  belli d’Italia, città del bio,  insignita dal Ministero per il Turismo e gli Affari Regionali, con il marchio “Gioiello d’Italia”(unico comune per la Calabria), di recente su iniziativa del P.N.A. premiata con il marchio di qualità turistico e ambientale “Bandiera Arancione” da parte del Touring Club Italiano. Primo comune dell’area grecanica. ad avere riconosciuto con il Marchio di prodotto identitario  d’area  DE.CO.  la famosa “Lestopitta di Bova”. Grazie all’invito da parte del Sindaco del comune di Altomonte il nostro borgo è stato rappresentato dal vice-sindaco dr. Pietro Mangiola il quale ha partecipato alla manifestazione “Gran Festa del Pane”, svoltasi come ogni anno nel Comune di Altomonte (CS), che ha avuto come tema    l’ACCOGLIENZA: Il pane è sempre nostro, non è mai mio.(ripresa da un brano di Enzo Bianchi Priore della Comunità di Bose).  Ad Altomonte, per tre giorni si è parlato di condivisione, di solidarietà, di grani antichi, di educazione alimentare, di buone pratiche agricole, di fratellanza, di turismo; anche il Comune di Bova,  ha promosso l’area grecanica attraverso un’attività di animazione gastronomica. Nella suggestiva piazza della Chiesa di S. Maria della Consolazione è stato allestito uno spazio espositivo all’interno del quale i visitatori hanno assistito alla preparazione della gustosissima  “lestopitta”, preparata con un semplice impasto  di semola di grano duro, acqua e olio extravergine di oliva, priva di sostanze lievitanti, come accennato prima  un prodotto fortemente identitario dell’area grecanica, offerto per l’occasione dall’amministrazione comunale di Bova ai numerosi partecipanti. Soddisfazione da parte del sindaco dr. Santo Casile  il quale dichiara che   la partecipazione a questo evento, rappresenta un’ulteriore vetrina turistica per  lanciare la promozione e la valorizzazione dei prodotti identitari dell’Area Grecanica, a salvaguardia dell’ambiente  del territorio.