Anime nere, Criaco commosso: “vince la Calabria migliore”

Parla lo scrittore dal cui romanzo e’ stato tratto il film ‘Anime Nere’

anime nereVince Francesco Munzi, soprattutto: ha fatto il film che voleva fare, e dentro c’è tutta la sua bravura e la sua sensibilità artistica. Ma accanto a lui vince la Rubbettino, e Florindo Rubbettino, che ha sostenuto il progetto di un libro, prima, e di un film dopo. E poi, libro e film vanno oltre, superano la loro natura artistica per diventare fatto sociale, facendo vincere quella Calabria considerata senza speranza: la Calabria delle rughe della Locride, dei balzi d’Aspromonte“. Ha la voce rotta dall’emozione Gioacchino Criaco. E, certo, non capita tutti i giorni di raggiungere un traguardo simile. ”Anime nere” il film tratto dal suo omonimo romanzo pubblicato da Rubbettino, dopo i successi di critica e di botteghino, si è aggiudicato 9 David di Donatello al termine di un testa a testa con il film ”Il giovane favoloso” di Martone. “Vincono gli Africoti, i locridei -aggiunge lo scrittore- che hanno dato il meglio di loro stessi perché Munzi realizzasse la sua opera. Vincono gli ultimi che hanno dato l’anima, davanti e intorno la camera da presa, per dimostrare che il male non è un fatto genetico, ma un prodotto sociale e basta avere opportunità e il destino muta. E perde la Calabria dei vinti, di quelli che tanto non si può far nulla. Quella del rancore, della mediocrità. Quella dei migliori siamo noi e gli altri sono feccia. Perde un’autoproclamata intellighenzia da sagra paesana. Una politica che non ha visione e non ha entusiasmo. Perde la Calabria che si sente migliore ed è la peggiore e non ha visto che il film aveva vinto a Venezia, nei festival internazionali, fra i calabresi normali; e vincerà ancora. Perché non è solo un film, ma un piccolo grande sogno, dei calabresi ultimi che vogliono diventare i primi”, conclude Criaco. Ora la storia della trasformazione del libro in film diventerà anch’essa un libro, ”Anime Nere: dal libro al film”, curato da Goffredo Fofi e Luigi Franco che Rubbettino porterà in libreria il prossimo autunno.