Taurianova: “grande soddisfazione per i prossimi lavori contro il dissesto idrogeologico”

Il Partito di Rifondazione Comunista di Taurianova sui diversi lavori pubblici, a partire da quelli contro il dissesto idrogeologico

PartitodellaRifondazioneComunistaIl segretario Joseph Condello del Partito di Rifondazione Comunista comunica il parere del partito sui diversi lavori pubblici che sono in programma a Taurianova.

“Apprendiamo con grande soddisfazione della prossima indizione della gara d’appalto per i lavori inerenti la soluzione dell’atavica problematica riguardante il dissesto idrogeologico, grazie ai quali si eviterà di vedere la città, ad ogni minimo temporale, allagata dalle acque pluviali con seri disagi per la popolazione e per il manto stradale che, ci compiaciamo di sapere, dovrebbe essere totalmente rifatto sulla circonvallazioni e su alcune arterie del centro.

Un intervento, questo, che noi da anni sollecitiamo con insistenza, sapendo anche che per tale opera era stato ottenuto, a fine 2008, un finanziamento di 900 mila euro, utilizzato nell’immediato per altri usi, rinviando, in tal modo, la risoluzione dall’annoso problema idrogeologico.Il Partito della Rifondazione Comunista, subito dopo l’insediamento della seconda Amministrazione Romeo, ha iniziato immediatamente ad interessarsi della questione, spingendo costantemente affinché la detta somma fosse ricostituita ed impiegata per gli scopi a cui era destinata, trovando, all’uopo, nei suddetti amministratori, dei buoni interlocutori nonostante la situazione critica delle casse comunali non abbia permesso loro di recuperare all’istante i fondi ministeriali.

Il Partito, pertanto, ha continuato ad insistere sulla vicenda con la Commissione Prefettizia Straordinaria che in atto amministra il Comune di Taurianova. Nei giorni scorsi abbiamo appreso che, essendo ricomposta la somma del finanziamento del Ministero dell’Ambiente, il responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale, arch. Giuseppe Cardona, dopo aver espletato le ultime incombenze burocratiche, avrebbe proceduto all’approvazione della determinazione che sancisce l’indizione della gara d’appalto dei lavori oggetto che, entro l’anno, dovrebbero porre fine ai disagi che la città patisce ad ogni pioggerellina, anche blanda.

Tuttavia, in tema di dissesto idrogeologico, non ci si ritiene soddisfatti dell’operato della Provincia di Reggio Calabria che desiste di intervenire in contrada Gagliano, territorio posto sotto la propria competenza, distraendo i fondi stanziati per il ricongiungimento delle acque reflue al fiume Budello ed ignorando le diverse richieste inoltrate da Rifondazione Comunista con l’intento di sapere i motivi per i quali si possa giustificare la distrazione di quei fondi, nonché per sapere se l’Amministrazione Raffa intenda ricostituire la somma o preferisce invece lasciare in stato di pericolo le persone residenti nella detta zona. Pertanto, il Partito, dopo aver interessato infruttuosamente la Prefettura di Reggio Calabria e la Protezione Civile, ha chiesto alla Commissione Prefettizia Straordinaria di continuare a chiedere, nei palazzi della Provincia, delucidazioni in merito alla querelle.

Ancora non ci soddisfa la lentezza con cui da anni la Provincia procede nei lavori del Palazzetto dello Sport, un’opera che già da anni avrebbe dovuto essere consegnata ai cittadini, anziché versare in un totale stato d’abbandono più volte denunciato dalla Rifondazione Comunista. Tornando invece al lavoro svolto dal Comune di Taurianova, non possiamo non compiacerci di apprendere che il centro polifunzionale per stranieri di Donna Livia, i cui lavori sono finanziati dal Ministero dell’Interno, sia stato completato, collaudato e che siano in consegna gli arredi e le attrezzature per l’attivazione dello stesso che dovrebbe avvenire prima dell’estate, un’altra opera per cui il Partito aveva più volte chiesto si procedesse speditamente, onde evitare di perdere i fondi ministeriali”.