Sicilia: “viadotto A19 sia demolito cosi da costruire una nuova bretella”

Alfano: “il governo nazionale è pronto a dichiarare lo stato di emergenza per consentire la demolizione del viadotto Himera sulla A/19 e la realizzazione della bretella”

Crollo ponte: Procura Agrigento apre inchiesta“Il governo nazionale è pronto a dichiarare lo stato di emergenza per consentire la demolizione del viadotto Himera sulla A/19 e la realizzazione della bretella”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Angelino Alfano ai giornalisti a Palermo al termine del comitato per l’ordine e la sicurezza che si è svolto nella sede della Prefettura del capoluogo siciliano, auspicando la rapida riapertura del tratto Palermo-Catania chiuso dopo la caduta di un pilone. Alfano ha spiegato che la dichiarazione dello stato di emergenza consentirà “la demolizione del viadotto esistente, la realizzazione della Bretella di collegamento e la ricostruzione dei due viadotti”. “Questo piano – ha sottolineato il ministro – e’ stato studiato dall’Anas; il governo nazionale è pronto a dichiarare lo stato di emergenza. Si tratta di un elemento di grande importanza per dare un’immediata risposta ai siciliani, che si trovano ormai parti di due ‘Sicilie’ completamente separate”. “La gravita’ di questo danno – ha aggiunto – e’ stata evidenziata dai Prefetti di Palermo, di Caltanissetta e di Agrigento, perché si tratta di reale emergenza”. Parlando dei tempi legati per la ricostruzione Alfano ha detto: “Secondo le informazioni che abbiamo avuto dall’Anas i lavori potrebbero avere una durata compresa tra i 15 e i 18 mesi a partire dal completamento dei lavori di demolizione. Il costo dell’opera invece tra i 27 e i 30 milioni di euro”.