Sicilia: “i boss volevano uccidere il pm Paci”

I boss erano pronti ad uccidere il magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, Gabriele Paci e a sterminare la sua famiglia

Foto LaPresse

Foto LaPresse

I boss erano pronti ad uccidere il magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, Gabriele Paci e a sterminare la sua famiglia. Il progetto di Cosa nostra era pronto, dal carcere era partito l’ ordine di morte. Ad avvertire gli investigatori è stato il collaboratore di giustizia palermitano, Massimiliano Mercurio, del quartiere di Brancaccio. È il procuratore Sergio Lari a confermare al Giornale di Sicilia la notizia. “Il collaboratore ha chiesto di parlare con la nostra Procura, lo abbiamo ascoltato e subito dopo abbiamo trasmesso gli atti con la sua dichiarazione alla Procura di Catania. Certamente – afferma – è un fatto inquietante e che abbiamo da subito ritenuto ad altissimo rischio”.