Sicilia, Expo 2015: il cooking show di Nino u’ Ballerino

Dal pani ‘ca meusa alle panelle: la storia dei piatti raccontata ai fornelli

Nino Expo 1L’eccellenza culinaria siciliana è stata presentata da Nino u’ Ballerino  al Cluster Bio – Mediterraneo dell’Expo. Antonino Buffa, solo per l’anagrafe, ha proposto ai visitatori dell’esposizione universale le proprie specialità:  il pani ‘ca meusa, le panelle e le crocchè del più famoso street food chef palermitano hanno ottenuto, come prevedibile, un gradimento altissimo da parte dei numerosi spettatori del cooking show. La preparazione delle eccellenze gastronomiche proposte da Nino è stata accompagnata da una spiegazione dettagliata, fornita dallo stesso “meusaro”, riguardante le origini e la storia delle varie specialità, con tanto di dettagli inerenti la metodologia e l’evoluzione della preparazione.

Superfluo specificare – spiega Nino – che tutti gli ingredienti da me utilizzati nel corso del cooking show sono stati solo ed esclusivamente siciliani, proprio come avviene quotidianamente nella mia bottega di corso Camillo Finocchiaro Aprile a Palermo”.

Il pubblico ha dimostrato di gradire particolarmente il pane con la milza, sia “schettu” (ovvero semplice o accompagnato solo dal limone) che “maritato” (integrato con ricotta o caciocavallo). L’evento è stato organizzato dal GAC (Gruppo di Azione Costiera) di Termini Imerese e patrocinato dalla Regione Sicilia: un riconoscimento ufficiale alla rappresentatività e all’autorevolezza di Nino quale ambasciatore dello street food e della migliore tradizione gastronomica palermitana e siciliana,  tanto in Italia quanto all’estero.

Ringrazio di vero cuore Milano per l’accoglienza ricevuta – dice il numero uno dello street food palermitano -  e per l’affetto dimostratomi anche in occasione della consegna dell’Oscar nazionale del Cibo di Strada”.