Sicilia: “costretto a mentire”. Falso pentito accusa l’ex questore La Barbera

Punta il dito contro l’ex questore di Palermo, Arnaldo La Barbera, Francesco Andriotta, falso pentito imputato per calunnia al processo sulla strage costata la vita al giudice Paolo Borsellino e alla sua scorta

Foto LaPresse

Foto LaPresse

Punta il dito contro l’ex questore di Palermo, Arnaldo La Barbera, Francesco Andriotta, falso pentito imputato per calunnia al processo sulla strage costata la vita al giudice Paolo Borsellino e alla sua scorta. “Arnaldo La Barbera mi promise che mi avrebbero tolto l’ergastolo sostituendolo con una pena tra i 17 ed i 18 anni e mi avrebbero fatto entrare nel programma di protezione, se avessi dichiarato quello che mi diceva di dire sulla strage di via D’Amelio“, ha raccontato ai giudici.