Save the children: “3 milioni di bambini muoiono per fame”

La malnutrizione è concausa di morte ogni anno di tre milioni di bambini con meno di 5 anni. Lo segnala Save the children in apertura dell’Expo che è presente con un padiglione all’interno della manifestazione

neonatiLa malnutrizione è concausa di morte ogni anno di tre milioni di bambini con meno di 5 anni. Lo segnala Save the children in apertura dell’Expo che è presente con un padiglione all’interno della manifestazione. “Sono 200 milioni i bambini nel mondo affetti da una qualche forma di malnutrizione. Garantire a questi bambini e alle loro famiglie il diritto al cibo è una sfida che si può vincere ed Expo2015 sarà un’occasione importante per portare al centro dell’attenzione questo tema”, ha detto Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children. “Expo 2015 – aggiunge – può e deve essere un’occasione da non perdere nel processo che porterà alla definizione dei nuovi Obiettivi delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile. Abbiamo sei mesi per sfruttare questa eccezionale occasione di contatto diretto con milioni di cittadini di tutto il mondo, insieme possiamo chiedere una maggiore attenzione delle Istituzioni e costruire una nuova sensibilità sul tema della malnutrizione e della mortalità infantile, spingendo i governi ad impegnarsi concretamente per garantire universalmente il diritto al cibo”. Il padiglione di Save the Children verrà inaugurato ufficialmente martedì 5 maggio alla presenza di partner e istituzioni, con le performance artistiche del Maestro Giovanni Allevi e dell’attrice Anna Foglietta. Al padiglione sarà operativo Villaggio Save the Children che ospita istallazioni interattive, attraverso cui sarà possibile vivere esperienze sensoriali che permettono di identificarsi con la vita di un bambino nato e vissuto in contesti di povertà o emergenza.