Roccaforte del Greco (RC), Domenico Penna presenta la candidatura a sindaco

A Roccaforte del Greco si avvicinano le prossime elezioni comunali. Domenico Penna con la lista “To vuni” si candida a Sindaco

Foto present_TO VUNI'Il 17 maggio 2015 presso la Sala Consiliare del Comune di Roccaforte del Greco è stata presentata la lista “To vuni’”, con il candidato a Sindaco Domenico Penna. All’incontro, molto partecipato, sono intervenuti il Vice Presidente del Consiglio Regionale on.le Francesco D’AGOSTINO, il Capo Gruppo PD del Consiglio Regionale on.le Seby ROMEO, l’on.le Pasquale Tripodi, la Consigliera Regionale di Parità, Avv. Maria Stella CIARLETTA e il giornalista dr. Gianfranco MARINO.

Domenico Penna nella sua presentazione ha confermato l’impegno di tutti i componenti la lista che in questa occasione offre molte presenze del territorio. Ha ricordato che l’impegno della lista “To Vunì” è già partito l’anno precedente quando da sola e con coraggio ha sfiorato il raggiungimento del quorum. Questa volta, invece, è in atto un confronto sentito e partecipato grazie alle presenza di tre liste. La lista “To Vunì” è chiaramente politica e di centrosinistra, i suoi candidati sono cresciuti in una Roccaforte del Greco un tempo “fucina di politica con la P maiuscola ed impegno civile”, patria di Giuseppe Tripepi, patriota risorgimentale, e dei partigiani Marco Perpiglia e Giuseppina Russo.

Penna ha trovato strane le passarelle fatte per il Presidente del Parco D’Aspromonte e per i rappresentanti della destra reggina che per anni non hanno mai degnato di attenzione questo territorio nemmeno in occasione dell’incendio del 2012 che distrusse la montagna roccafortese. Oggi Penna ha sollecitato la necessità che i cittadini di Roccaforte tornino a riappropriarsi del loro Territorio, mortificato dagli scioglimenti e dai successivi commissariamenti ed ha insistito, inoltre, sulla necessità dell’istituzione di una rete progettuale con gli altri comuni dell’Area Grecanica. Tutte le istituzioni presenti hanno voluto plaudire al ritorno della politica partecipata, che dimostra il grande amore per il territorio di appartenenza: il ritorno della democrazia

Il dr. Gianfranco MARINO è convinto che non è vero che un’amministrazione è uguale all’altra, ci sono delle amministrazioni che tracciano delle strade e chi viene dopo comprende che conviene seguire quei percorsi già segnati. Ha illustrato gli interventi effettuati sulla città di Bova, dal recupero del centro storico utilizzando i finanziamenti regionali, all’attrazione turistica indirizzata sull’escursionismo, all’apertura dei bed & breakfast ed al Festival del Paleariza. La Consigliera Regionale di Parità avv. Stella CIARLETTA ringrazia per l’attenzione riposta verso il ruolo femminile nella composizione della lista e si augura che la stesso impegno sarà riposto nella costituzione della giunta. Ha auspicato che la casa trasparente del Comune di Roccaforte del Greco diventi la casa di tutti ed a misura di donna.

In particolare l’on.le Pasquale TRIPODI ha messo in evidenza che una lista di centrosinistra ha in sé quei valori che portano ad interpretare veramente le necessità delle popolazioni oltre che essere espressione di abnegazione come sa fare solo chi ci mette la faccia nel misurarsi con questi bisogni. E proprio nelle piccole cose che ogni giorno bisogna fare viene coltivata anche la legalità.

Il Vice Presidente del Consiglio Regionale on.le Francesco D’AGOSTINO, portando il saluto del Gruppo della Lista Oliverio Presidente,  sostiene che i cittadini sanno di potersi fidare in quanto i presenti fanno politica senza fare promesse o passerelle: semplicemente cercano di lavorare bene. Sottolinea che PENNA avrà un grosso sostegno dall’Ente Regione per reperire dei fondi e dare subito risultati concreti a Roccaforte del Greco.

Il Capogruppo PD in Consiglio Regionale on.le Seby ROMEO è certo che quest’anno il sostegno per PENNA si trasformerà con l’elezione a Sindaco. Roccaforte deve tornare ad occupare il ruolo che merita: la lista di roccafortesi è il riscatto di una realtà, è il territorio che si autodetermina. Punta il dito sul linguaggio di giovani o meno giovani che ha stancato, infatti, dice, in momenti di difficoltà è necessario un sindaco di esperienza. Tra l’altro valuta coerente da parte di Mimmo PENNA la scelta del centrosinistra: scelta che è anche una opportunità per questo paese essendo in linea con il governo regionale. Il suo convinto impegno a sostegno di PENNA favorirà risorse per l’occupazione nell’agricoltura e nel turismo attraverso i fondi comunitari, permettendo di progettare il futuro per far uscire questo territorio dal soffocamento.