Reggio: videogiochi e tradimenti coniugali

sale giocodi Kirieleyson – I commissari, prima di andare via da Reggio, hanno stabilito che le sale gioco e gli esercizi commerciali che detengono videogiochi e “macchinette” debbano restare chiusi dalle 22 alle 10 di mattina.

Premetto che le “macchinette” mi fanno schifo e che sono del parere che coloro i quali vi passano di fronte  gran parte del loro tempo dovrebbero essere aiutate e curate,  ma non posso tuttavia non restare perplesso davanti a una  legge comunale che impone la chiusura delle sale gioco dopo le 22.

Ma  qual è la ratio di un simile provvedimento?

A me ricorda tanto l’antico luogo comune per il quale  le cose disdicevoli  si fanno solo di sera e di notte.

Per quel luogo comune, fino a pochi decenni fa, non era pensabile che  le mogli perbene potessero uscire   la sera , da sole con le amiche.

Era tuttavia  risaputo  che i tradimenti coniugali i si consumavano prevalentemente  il pomeriggio , con buona pace dei benpensanti che volevano che le donne “perbene”  non si vedessero  in giro di notte.

Mi pare che ad oggi  sia cambiato poco.

In conclusione i commissari, come i benpensanti,  ci hanno trasmesso il messaggio: fate quello che volete, ma fatelo di giorno!