Reggio, sicurezza della balneazione e della navigazione: al via l’operazione “Mare Sicuro 2015” [FOTO]

Stamane, presso la sede della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’operazione “Mare Sicuro 2015”: “un vero e proprio spiegamento di forze messe in campo sia a terra che a mare”

mare sicuro2Garantire la sicurezza della balneazione e della navigazione: è questo il presupposto basilare dal quale prende avvio, a partire dal 22 giugno prossimo fino al 13 settembre,  l’operazione “Mare Sicuro 2015”, disposta a livello nazionale dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto. Nelle Regioni Calabria e Basilicata tirrenica, tale operazione verrà coordinata dalla Direzione Marittima di Reggio Calabria, presso la cui sede stamane si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto messo in atto. 200 uomini impiegati, 32 mezzi navali (di cui 19 gommoni), 32 pattuglie: sono questi i numeri dell’attività operativa. Il personale della Guardia Costiera, dunque, sarà presente ogni giorno lungo le spiagge e in mare, presso gli stabilimenti balneari e nelle strutture dedicate alla nautica da diporto, e nelle aree marine protette.

È stata inoltre predisposta, a Roccella Jonica, una base navale per l’emergenza immigrazione; decine di motovedette e di gommoni sono esclusivamente riservati al soccorso dei migranti.

“Sotto il profilo della cultura della prevenzione – ha dichiarato il Capitano di Vascello, Andrea Agostinellisi è  svolta oggi una piccola dimostrazione di soccorso in mare. La cultura della prevenzione inizia dalle scuole. Non per niente, si sono svolte lezioni di soccorso in mare e di pronto soccorso sulla terraferma, nonchè lezioni sul corretto uso delle dotazioni. Questi sono anche i risultati concreti a cui auspichiamo. Il prossimo 4 giugno – ha concluso Agostinellisaremo ad una manifestazione promossa dall’Arpacal sulla sicurezza ambientale”.

mare sicuro7Una sicurezza, come suddetto, che deve essere garantita soprattutto nella navigazione e nella balneazione, un aspetto fondamentale che ha sottolineato anche il Comandante Terranova: “L’operazione – ha spiegato – prevede una fase preparatoria, durante cui si informa; una campagna di informazione promossa negli istituti scolastici del territorio. Importante è anche il momento di dialogo e confronto messo in campo attraverso degli incontri con associazioni di categoria”.

Il Comandante fa inoltre riferimento al cosiddetto “Decalogo del bagnante”, tramite cui si elencano quelli che sono un po’ “i consigli della mamma – come detto dal Comandante Terranova - che servono forse più dei divieti a salvare vite umane, visto che spesso i decessi sono dovuti ad imprudenze”.

Non fare il bagno se non si è in perfette condizioni psicofisiche; dopo una lunga esposizione al sole entra in acqua gradualmente; non allontanarti dalla spiaggia oltre i 50 metri usando i materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili; evita di tuffarti dagli scogli: questi sono alcuni dei preziosi consigli da seguire.

Per quanto riguarda le novità, nuove (per l’appunto) linee guida anche per gli jetlev flyer: il possesso della patente nautica in primo luogo, nonché la possibilità di maneggiarli a partire dalla maggiore età. Non mancano raccomandazioni anche in riferimento all’attività subacquea e alla tutela della pesca sportiva.

Illustrato, sempre stamane, un focus sulla tutela ambientale, legata strettamente alla collaborazione portata avanti con l’Arpacal, al costante monitoraggio dei depuratori, degli scarichi aziendali, della rete fognaria. Secondo i dati trasmessi sono 32 i depuratori in stato di sequestro; 275 gli illeciti riscontrati nel 2014.

Degli illeciti che si vogliono prevenire, lo ha ribadito il Capo Servizio dell’operazione “Mare Sicuro” a livello regionale, Parisi: “è stato messo in campo un vero e proprio spiegamento di forze sia a terra che a mare, un aiuto predisposto a seconda delle varie sottozone in cui è stato diviso il territorio”.

Nell’ambito delle iniziative per la stagione estiva, ancora, si segnala l’apertura degli uffici delle Capitanerie di porto di maggior rilievo per l’utenza estiva fino alle ore 20.00 nel periodo “caldo” (dal 5 luglio al 24 agosto). Sarà garantita anche l’apertura nei festivi e prefestivi dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

mare sicuro12Un incontro certamente importante, quello di stamattina, considerata l’imminente stagione estiva in arrivo, a cui hanno preso parte anche i Presidenti del Rotary Club di Reggio Calabria, i quali hanno consegnato al Capitano Agostinelli dei defibrillatori, degli strumenti essenziali per garantire la sicurezza dei bagnanti e non solo. Un progetto, quello del Rotary, finanziato dalla sua Fondazione internazionale, grazie al quale è stato possibile dotare la Capitaneria di Porto di 3 defibrillatori, di cui 6 consegnati anche a diversi istituti scolastici reggini che possono contare su palestre attrezzate per attività agonistiche giovanili. Nelle scuole, inoltre, si è approntato un corso di aggiornamento per l’uso di questi strumenti.

“Il territorio reggino – ha voluto concludere il Capitano di Vascello, Andrea Agostinellisi distingue per le sue eccellenze, presenti in ogni campo: dalla Protezione Civile, al volontariato, all’associazionismo, alla Croce Rossa e tanti altri, nonché del Rotary Club”.