Reggio: sequestrata piantagione di marijuana nel quartiere San Cristoforo, un arresto

Sono state complessivamente sottoposte a sequestro 283 piante di varie dimensioni allo stato vegetativo

foto piante marjiuanaI Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, nell’ambito di una più ampia attività di controllo economico-finanziario del territorio, finalizzata alla repressione del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno proceduto su disposizione della Procura della Repubblica di Reggio Calabria all’arresto di un pregiudicato, reo di aver allestito una piantagione di marijuana con annesso laboratorio utilizzato per l’essiccamento ed il confezionamento dello stupefacente.

I finanzieri del Gruppo di Reggio Calabria, dopo un attento monitoraggio del territorio, effettuato anche a fini preventivi, avevano notato un’assidua presenza di soggetti, già noti per precedenti specifici, nel quartiere reggino di San Cristoforo ed in particolare presso un immobile isolato, apparentemente abbandonato, ove confluivano inspiegabilmente numerose persone. L’intervento dei militari ha consentito di scoprire una vera e propria attività di coltivazione, essiccazione, confezionamento e vendita della marijuana.

Sono state complessivamente sottoposte a sequestro 283 piante di varie dimensioni allo stato vegetativo, numerose piante poste ad essiccare, 3 kg di sostanza già pronta per essere immessa sul mercato, un impianto di riscaldamento composto da 12 lampade alogene per accelerare e favorire la crescita delle piante, un impianto di aereazione costituito da ventilatori posti in funzione nelle sale adibite ad essiccatoio nonché un impianto di irrigazione comandato elettronicamente. E’ stato tratto in arresto un responsabile.