Reggio: “ripristinare le fermate dei treni regionali a Cannitello”

Un funzionario: “con l’entrata in vigore dell’orario del nuovo orario è disposta la soppressione della fermata a Villa Cannitello dî tutti i treni regionali creando notevoli disagi”

trenitalia

Lettera integrale di un funzionario a riposo del compartimento di Reggio per auspicare il ripristino della fermata a Cannitello dei treni regionali:

Com’è’noto, con l’entrata in vigore del nuovo orario è disposta la soppressione della fermata a Villa-Cannitello dî tutti i treni regionali creando notevoli disagi a impiegati,s tudenti e lavoratori che utilizzava il suddetto servizio per raggiungere Reggio Calabria. L’esistenza dî un servizio alternativo dî trasporto su gomma non ha risolto il problema per due motivi. I servizi su gomma percorrono la statale 18 oppure l’autostrada fino a Reggio. Il secondo motivo la presenza dî un cantiere per lavori urgenti in prossimità di Gallico con inevitabili code specie nelle ore dî punta. Tutto ciò’premesso, rivolgo una viva preghiera alla Dirigenza dî codesto servizio al fine di esaminare la possibilità dî un ripristino del suddetto servizio in  occasione della prossima entrata in vigore del nuovo orario estivo.  La richiesta viene vivamente auspicata dalla clientela locale nonché dai numorosi villeggianti provenienti da Reggio o da altre località della costa tirrenica che nei mesi estivi frequentano quotidianamete la spiaggia dî Cannitello. Sono fiducioso che la richiesta possa essere favorevolmente esaminata soprattutto perché gli attuali treni regionali hanno continuato ad osservare regolarmente le fermate in tutte le stazioni della tratta da  Melito a Rosarno, comprese le località Santa Caterina, Archi e Favazzina ove la clientela non è’ certamente superiore a quella dî Ccannitello. Confidando nel benevole accoglimento del presente suggerìmento,ringrazio anticipatamente e resto in attesa dî cortesi notizie.

Lettera firmata