Reggio: “deve realizzarsi il collegamento viario tra via Capuccinelli e via don Luigi Orione”

Imbalzano: “la visita promossa dal Touring Club presso gli scavi archeologici dell’area di Collina degli Angeli ripropone il tema e la necessità di rendere praticabile il collegamento stradale tra via cappuccinelli e via don Luigi Orione”

palazzo san giorgioLa visita, assai partecipata, promossa dal Touring Club presso gli scavi archeologici dell’area di Collina degli Angeli, dai quali -giorno dopo giorno- emerge l’imponente cinta muraria dell’antica Reghion risalente al V°- IV° secolo a.c. , ripropone nuovamente il tema e la necessità di rendere praticabile il collegamento stradale tra via cappuccinelli e via don Luigi Orione attraverso la precaria e, tuttavia, caratteristica strada comunale ai più comunemente nota come “centoscale”. E’ quanto afferma il consigliere Pasquale Imbalzano,  capogruppo di Area Popolare – NCD in Consiglio Comunale a Reggio Calabria. “Si tratta di una iniziativa, quella che l’Amministrazione Comunale dovrebbe adottare,  riconducibile ad almeno due fondamentali necessità. Innanzitutto, il dovere di assicurare alle numerose famiglie che risiedono lungo questo tratto un più agevolato accesso alle loro abitazioni, ad oggi quanto mai difficile e a tratti pericoloso. E inoltre, di consentire una reale, semplice accessibilità ai tanti potenziali visitatori e turisti che si avvicineranno nel prossimo futuro alle bellezze e alla magnificenza dell’area del parco archeologico, i cui lavori di adeguamento infrastrutturale risultano essere in stato avanzato così come quelli dell’area del Trabocchetto, la valorizzazione dei quali è  frutto, in sostanza, dell’Accordo di Programma Quadro stipulato dal Comune con la Regione Calabria negli anni 2004-2005 e da noi fortemente voluto”, aggiunge Pasquale Imbalzano. “Questo collegamento viario, a conferma della sua importanza, era stato inserito negli anni scorsi nel piano triennale delle OO.PP. con un corposo finanziamento contratto con la Cassa depositi e prestiti, del quale si è persa traccia e che va assolutamente ripreso in sede di approvazione del prossimo piano triennale, recuperando nel Parco il progetto del Comune afferente al tratto compreso tra via cappuccinelli e via don Luigi Orione”, continua il capogruppo di area popolare- NCD al Comune di Reggio. “Anche per questo, ma soprattutto convinti che lo sviluppo turistico si costruisce mattone dopo mattone, partendo dalla valorizzazione e dalla reale fruizione dei tanti tesori archeologici della Città dello Stretto, sottoponiamo all’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Reggio – peraltro presente all’incontro di domenica 17 maggio scorso- di dare urgente seguito ad una esigenza di miglioramento così avvertita dai cittadini reggini”, conclude Pasquale Imbalzano